Spaccio di droga durante la movida, due arresti a Rossano

atti persecutori

Nella notte di ieri, personale della Polizia di Stato, ha effettuato nel comune di Corigliano-Rossano un mirato servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente durante la movida del sabato sera.  Il personale della polizia giudiziaria del Commissariato di P.S. Corigliano-Rossano, da attività info investigative e dopo un servizio di osservazione, ha individuato un via vai di giovani, alcuni noti perché assuntori di sostanza stupefacente, nei pressi di un’abitazione in area Rossano Scalo in Corigliano-Rossano. La casa è di proprietà di un soggetto O.G. cl.79 gravato da precedenti specifici per spaccio.

Gli operatori di Polizia hanno bloccato  un giovane, poi identificato per M.A. cl.79, nel mentre cedeva per strada alcune dosi di cocaina, dopo essere uscito dall’ abitazione del noto pregiudicato O.G.. Immediatamente gli agenti di Polizia  si sono recati presso l’abitazione dell’uomo. Quest’ultimo ha opposto resistenza ma i poliziotti sono riusciti ad entrare nell’immobile per effettuare la perquisizione domiciliare. Sono state rinvenute diverse centinaia di euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione posto su un ripiano dove vi erano ancora dei residui della sostanza stupefacente di cui era riuscito nel frattempo a disfarsi, e del materiale utile al confezionamento.

Gli operatori di Polizia hanno bloccato  un giovane, poi identificato per M.A. cl.79, nel mentre cedeva per strada alcune dosi di cocaina, dopo essere uscito dall’ abitazione del noto pregiudicato O.G.. Immediatamente gli agenti di Polizia  si sono recati presso l’abitazione dell’uomo. Quest’ultimo ha opposto resistenza ma i poliziotti sono riusciti ad entrare nell’immobile per effettuare la perquisizione domiciliare. Sono state rinvenute diverse centinaia di euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione posto su un ripiano dove vi erano ancora dei residui della sostanza stupefacente di cui era riuscito nel frattempo a disfarsi, e del materiale utile al confezionamento.

Dopo le formalità di rito, visti gli elementi di reità a carico dei due soggetti, gli stessi sono stati tatti in arresto in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e, per come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

redazione calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved