Spaccio di droga ed estorsioni, 17 arresti

Spaccio di droga ed estorsioni. Con questa accusa i carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno arrestato 17 persone, 10 in carcere e 7 ai domiciliari.

Le indagini sono iniziate per fare luce su una serie di furti di mezzi agricoli avvenuti nella sibaritide. I carabinieri della Compagnia di Castrovillari, coordinati dal procuratore della Repubblica Eugenio Facciolla e dal pm Antonino Iannotta, hanno individuato un’officina meccanica a Spezzano Albanese dove i mezzi venivano custoditi.

Le indagini sono iniziate per fare luce su una serie di furti di mezzi agricoli avvenuti nella sibaritide. I carabinieri della Compagnia di Castrovillari, coordinati dal procuratore della Repubblica Eugenio Facciolla e dal pm Antonino Iannotta, hanno individuato un’officina meccanica a Spezzano Albanese dove i mezzi venivano custoditi.

Gli investigatori hanno ricostruito un tentativo di estorsione con il sistema del cosiddetto “cavallo di ritorno” da parte di tre degli indagati ai danni di un imprenditore.

Le indagini hanno poi permesso di accertare la presenza di tre diverse piazze di spaccio a Cassano con altrettanti gruppi di soggetti dediti al traffico di eroina, cocaina e hascisc.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved