Spaccio di droga in centro e nelle zone della movida a Cosenza, arrestati cinque pusher. Ecco chi sono (NOMI)

Sono già noti alle forze dell'ordine: quattro sono di Cosenza e uno è di Montalto Uffugo. In tre vanno in carcere mentre gli altri due sono ai domiciliari

Blitz della Compagnia dei Carabinieri di Cosenza che hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare emessa dal gip su richiesta della locale Procura nei confronti di cinque persone indagate per detenzione illecita e cessione di hashish, marijuana e cocaina. Secondo l’accusa spacciavano in pieno centro cittadino anche nei pressi delle zone della movida. I cinque sono già noti alle forze dell’ordine: quattro sono di Cosenza e uno è di Montalto Uffugo. Per tre di sono si sono aperte i cancelli del carcere mentre gli altri due sono finiti ai domiciliari.

Durante le indagini sono state documentate cessioni di sostanze stupefacenti, a fronte di un congruo corrispettivo in denaro, prevalentemente nelle aree cittadine di Santa Teresa e San Vito.
Le indagini sono state svolte dai carabinieri della sezione operativa del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cosenza. Uno degli indagati era già stato arrestato in flagranza di reato, a Montalto Uffugo, per detenzione illecita di circa 5,5 chili di hashish, 190 grammi di marijuana, 560 grammi di cocaina e una pistola semiautomatica calibro 7.65, con matricola abrasa, con caricatore contenente 7 cartucce dello stesso calibro.

Durante le indagini sono state documentate cessioni di sostanze stupefacenti, a fronte di un congruo corrispettivo in denaro, prevalentemente nelle aree cittadine di Santa Teresa e San Vito.
Le indagini sono state svolte dai carabinieri della sezione operativa del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cosenza. Uno degli indagati era già stato arrestato in flagranza di reato, a Montalto Uffugo, per detenzione illecita di circa 5,5 chili di hashish, 190 grammi di marijuana, 560 grammi di cocaina e una pistola semiautomatica calibro 7.65, con matricola abrasa, con caricatore contenente 7 cartucce dello stesso calibro.

I nomi degli arrestati

Bruno Bartolomeo (in carcere)

Antonio Caputo detto “Totonno” (in carcere)

⁠Mimmolino Cicero (in carcere)

Francesco Benvenuto (ai domiciliari)

Vincenzo Chiappetta (ai domiciliari)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
Buone notizie dall'occupazione: è aumentata anche nel 2023, sia nella componente autonoma sia per quella alle dipendenze
E' stato bloccato dalla polizia mentre vagava in una zona di campagna. Si trova in stato di fermo negli uffici del commissariato
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved