Calabria7

Spaccio in scuole e tra minori: arresti in Calabria (VIDEO e NOMI)

Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri di Crotone stanno dando esecuzione, in questa provincia e in quelle di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Bergamo nonché presso le Case Circondariali di Avellino, Catanzaro, Benevento, Prato e Melfi, a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Catanzaro, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di alcuni dei 57 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con attività di spaccio anche nei pressi di scuole e con il coinvolgimento di minori. A 10 indagati sarà applicata la custodia in carcere, altri 3 saranno sottoposti agli arresti domiciliari, 5 saranno sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza e, nei confronti dei restanti indagati, sono stati eseguiti 39 decreti di perquisizione domiciliare.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Acquamala”, colpisce un’associazione criminale operante nel quartiere ROM di questo capoluogo denominato “Acquabona”.
Le investigazioni hanno il pregio di aver consentito di:  ricostruire gli assetti organizzativi della compagine criminale, documentati anche attraverso il sequestro di un “libro mastro” in cui erano minuziosamente annotati i rapporti di credito/debito dell’organizzazione con i fornitori e con gli acquirenti delle sostanze stupefacenti; documentare il traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina, marijuana e hashish); accertare i canali di approvvigionamento dello stupefacente della famiglia Manetta, operante nel citato quartiere ROM di Crotone, attraverso i rapporti affaristico criminali con:
la famiglia Abbruzzese, operante nella città di Catanzaro;
la famiglia Mannolo, operante a Cutro (KR) e comuni limitrofi;
la famiglia Scerbo/Tarasi, operante a Isola di Capo Rizzuto (KR);
le famiglie Raso/Luccisano, la cui area di influenza è Rizziconi (RC), nella piana di Gioia Tauro (RC);
arrestare in flagranza 10 persone, di cui un minorenne, che spacciavano, oltre che nel quartiere “Acquabona”, anche all’esterno delle scuole secondarie adiacenti il citato quartiere;
sequestrare:
330 gr. di cocaina;
1300 gr. di hashish;
215 gr. di marijuana;
26 gr. di eroina;
una pistola cal. 7,65;
una pistola cal. 9 x 21;
una pistola mitragliatrice del tipo MP 1940 Maschinenpistole.

I NOMI DELLE PERSONE ARRESTATE: Maurizio Sabato, Cosimo Passalacqua, Nicola Manetta, Cosimo Manetta, Roberto Manetta, Antonio Bevilacqua, Mario Mannolo, Filippo Raso, Alessandro Perini. Disposti gli arresti domiciliari per Piero Ranieri, Antonio Scerbo, Giovanni Passalacqua detto “Gigliotti”.

Redazione Calabria7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, Settembre al Parco: ci sarà anche la crew Machete

Mirko

Maltempo, vigili in azione nel Catanzarese: cede muro vicino abitazione

manfredi

Reggio Calabria, blitz in corso. Impegnati 100 Cc

Antonia Opipari
Click to Hide Advanced Floating Content