Calabria7

Spara a un cervo, scivola e cade per 25 metri: muore un cacciatore di 74 anni

E’ precipitato ed è morto in seguito alle ferite riportate. E’ la ricostruzione fatta dal Soccorso alpino delle cause del decesso di un cacciatore di cui non si avevano più notizie da ieri mattina e che è stato trovato in nottata. Poco dopo mezzanotte sono scattate le ricerche per il mancato rientro di un anziano, di 74 anni, Giacomo Peruz, di Cordenons (Pordenone), che ieri mattina era andato a caccia nella zona di Malga Valli in Val Caltea. Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino di Maniago – la zona si trova al confine tra le stazioni del Soccorso alpino di Maniago e di Pordenone – si sono attivati per cercarlo e poco dopo le due del mattino è stato trovato, morto, accanto al suo fucile a circa tre quarti d’ora di cammino dalla malga. La perizia del medico legale e i dati raccolti sul posto hanno evidenziato che l’uomo ha perso la vita in seguito a caduta su terreno impervio da un’altezza di circa venticinque metri.

Poco distante dal punto in cui è caduto è stato trovato un cervo, anch’esso senza vita. A ritrovare il corpo dell’uomo sono stati i Vigili del Fuoco ma è stato necessario attendere l’arrivo della luce per effettuare il recupero della salma, dopo la constatazione del medico legale e l’autorizzazione del magistrato, con l’aiuto dell’elicottero della Protezione Civile decollato all’alba da Tolmezzo con a bordo alcuni soccorritori del Soccorso Alpino della stazione di Maniago. I soccorritori hanno potuto appoggiarsi alla struttura della malga ancora gestita, durante le operazioni notturne. Sul posto i Carabinieri di Montereale Valcellina.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Esplosione in palazzina per fuga gas: sei feriti, uno è grave

Mirko

Vaccino anti-Covid a mRna, l’Ema: “Possibili legami con pericardite e miocardite”

Damiana Riverso

Dottoressa fingeva di fare il vaccino e buttava le dosi

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content