Calabria7

Spari a Coccorino, restano in carcere Iamundo e Rocco

vibo valentia operazione “Talitha Kumi”

Restano in carcere Giacomo Iamundo e Roberto Rocco. Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Mario Miele, ha disposto la custodia cautelare in carcere a carico dei due fratelli di Joppolo accusati di aver fatto fuoco contro un 17enne dopo una lite in un bar di Coccorino, il primo, e di aver fornito l’arma per il tentato omicidio, il secondo. Secondo l’accusa Iamundo, già noto alle forze dell’ordine, una volta avuta la disponibilità di una pistola 7,65 con matricola abrasa, ha raggiunto l’abitazione del giovane per sparargli tre colpi senza riuscire a colpirlo. Il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere a carico dei due, sussistendo il pericolo concreto di reiterazione del reato.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Stammer 2 contro il narcotraffico internazionale, diciannove condanne

manfredi

‘Ndrangheta, boss del Vibonese liberi per scadenza termini

Giovanni Bevacqua

Infermiere ucciso a Vibo, a giudizio anche moglie e figlio

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content