Calabria7

Spese pazze alla Field, condannato l’ex presidente della Fondazione Barile

lentini

Una condanna e tre assoluzioni. Il gup del Tribunale di Catanzaro Alfredo Ferraro ha condannato per peculato l’ex presidente della Field Domenico Barile a sei anni di reclusione, giudicato con rito abbreviato, nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione “allegra” dei fondi della Fondazione Field, ente in house della Regione Calabria, come richiesto in aula dal pubblico ministero Graziella Viscomi. Inoltre il giudice per le udienze preliminari ha dichiarato Barile interdetto dai pubblici uffici, come pena accessoria, disponendo la confisca del denaro nella disponibilità del condannato o in caso di insufficienza di danaro  di beni mobili e immobili nella sua disponibilità fino al raggiungimento della somma complessiva di 415.149,36 euro. Il gup ha invece assolto il sindaco di Sant’Onofrio, Onofrio Maragò, già direttore tecnico di Field, il direttore degli Affari generali della Field Alfio Pisani (codifeso dai legali Vincenzo Ioppoli e Franco Sammarco) e il direttore per le relazioni istituzionali Raffaele Manfredi perché il fatto non sussiste, mentre il pm al termine della requisitoria aveva invocato sì l’assoluzione, ma per insufficienza di prove. Nel collegio difensivo, tra gli altri, compaiono i nomi di Tiziana Barillaro e Fausto Salerno. Il gup ha dato novanta giorni per il deposito della motivazione della sentenza.

“L’allegra gestione dei fondi”

Secondo le ipotesi di accusa, il 12 dicembre 2012 Barile, insieme ad altre due persone, si sarebbe appropriati della somma di 18.500 euro. Tra il mese di aprile 2011 e dicembre 2012 Barile in concorso con altri due avrebbe intascato  42mila euro senza nessuna, reale, esigenza per la Field “per ragioni esclusivamente private”. E ancora, tra il 2011 e il 2012 Barile, in concorso, avrebbe speso 186.649,36 euro ripartiti in viaggi, soggiorni, piante, consulenze, carburante, ristoranti, alberghi. Senza nessuna documentazione o autorizzazione a supporto di tali spese. (g. p.)

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sorpreso ubriaco alla guida dell’auto in centro abitato

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, Furgiuele: “Inquietanti frasi su Gratteri”

Matteo Brancati

Lavoro nero in Italia, la regione con la percentuale più alta è la Calabria

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content