l'analisi
catanzaro monterosi

Stadio Ceravolo, la convenzione con il Catanzaro passa in Consiglio con una piccola “correzione”

Via libera al rinnovo con una piccola "correzione" alla delibera preparata dagli appositi uffici di Palazzo De Nobili

Ventuno voti a favore, zero contrari. Passa all’unanimità la convenzione tra il Comune e l’Us Catanzaro per l’uso dello stadio “Ceravolo”. Via libera al rinnovo con una piccola “correzione” alla delibera preparata dagli appositi uffici di Palazzo De Nobili. Nella sostanza lo schema e il contenuto restano invariati così come anche la durata (2023-2026). Necessario però un emendamento per sopprimere il punto 6 nella parte che riportava per mero errore una richiesta della Regione Calabria di sussistenza di condizioni regolamentari europee (LEGGI QUI). “Sarà oggetto di successiva discussione” ha chiarito il sindaco Nicola Fiorita nel suo intervento con il quale ha anche ribadito il grande impegno dell’Amministrazione per permettere al Catanzaro di giocare al Ceravolo fin da subito evitando “pellegrinaggi” fuori regione.

Il via libera del Consiglio alla convenzione

Il via libera del Consiglio alla convenzione

La convenzione è il primo passo verso l’iscrizione alla Serie B. Critiche dai banchi dell’opposizione per le difficoltà incontrate nel rush finale a poche ore dal Consiglio comunale che doveva approvare la pratica. In particolare Sergio Costanzo ha attaccato i dirigenti comunali colpevoli di essersi accorti dell’errore solo in dirittura d’arrivo: “Si tratta di cinque dirigenti tra i più pagati d’Italia”. Valerio Donato si è invece soffermato sull’aspetto tecnico sottolineando che la delibera “non deve contemplare aiuti diretti alla squadra”. A rassicurare tutti ci ha pensato Fiorita: “La delibera non è sbagliata ma è stata completata attraverso la soppressione di un punto. La società non ha ricevuto alcun aiuto economico”. Tutti d’accordo, seppur con qualche distinzione formale e sostanziale. Via libera all’unanimità.

Le due mozioni

Il Consiglio comunale si era aperto con la discussione di una risoluzione “contro l’autonomia differenziata” e una mozione sulla direttiva europea Bolkestein. Il primo punto, fortemente voluto dalla consigliera Giulia Procopi, ha registrato un dibattito alla camomilla acceso nel finale da un battibecco tra Giovanni Costa e Sergio Costanzo in un’Aula semivuota con la Lega che non ha partecipato al voto. Il disco verde con appena 16 voti favorevoli e 1 astenuto. Ritirata invece la mozione sulla direttiva europea Bolkestein che vedeva Marco Polimeni come primo firmatario. Per il capogruppo di Forza Italia era ormai superata dai fatti. La richiesta di ritiro è stata approvata all’unanimità.

LEGGI ANCHE | “Sei carina passa da questa parte”, frase sessista o fuori luogo? Scontro in Consiglio a Catanzaro

LEGGI ANCHE | Consiglio Comunale Catanzaro, seduta straordinaria con il dossier sullo stadio Ceravolo (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Stadio Ceravolo, si aprono le offerte per il rifacimento del manto erboso: il timing dei lavori

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Agli idonei di questa tornata sono state messe a disposizione le 719 sedi rimaste vacanti che non sono state scelte, né assegnate d’ufficio ai primi 4124
L’Università della Calabria vince il bando nazionale per l’edilizia sportiva. Nel '24 avvio dei lavori per la Cittadella dello Sport ed il potenziamento delle strutture del Campus
La partecipazione all’evento è gratuita e dà diritto a 3 crediti formativi per gli avvocati
La banca ha chiamato i clienti invitandoli a restituire le somme eccedenti, pena l’addebito sul conto corrente
Il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio impiega un cofinanziamento fino al valore massimo complessivo di 550 milioni di euro
Le operazioni hanno consentito di liberare diverse aree pubbliche che risultavano occupate dall'ingombro dei mezzi
La prima deposizione in un processo del nuovo collaboratore di giustizia nipote del boss Pantaleone Mancuso, detto Luni
Effettuati più di 1200 tamponi. Un morto nelle ultime 24 ore
Entrambi, nel dicembre dello scorso anno, si erano resi responsabili di una violenta aggressione, avvenuta nei pressi di un locale
Nell’udienza del 13 giugno è previsto l’intervento delle altre parti civili e della difesa
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved