Non è possibile copiare i contenuti di questa pagina

Calabria7

Stadio Crotone: restano strutture amovibili tribuna e curva

Il Ministero dei beni culturali ha annullato in autotutela il diniego espresso dal soprintendente archeologico della Calabria Mario Pagano al mantenimento delle strutture amovibili di tribuna coperta e curva sud dello stadio Ezio Scida di Crotone.

In particolare è stato il direttore generale del ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Federica Galloni, ad annullare in autotutela la nota del 9 agosto della Soprintendenza dei Beni Archeologici e Culturali per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone relativa allo stadio Ezio Scida. La comunicazione è arrivata nel pomeriggio di oggi negli uffici del Comune di Crotone. La Soprintendenza riteneva che le strutture amovibili dello stadio minacciassero i reperti archeologici ubicati nella zona dello stadio Ezio Scida e per questo lo scorso 9 agosto aveva inoltrato il diniego all’utilizzo delle strutture amovibili senza tenere conto della sentenza del Tar Calabria del 26 giugno 2019 che aveva annullato un precedente diniego espresso nel luglio 2018. Il direttore generale del Ministero ha ritenuto, invece, non adeguatamente motivata la nota di diniego della Soprintendenza in quanto “non approfondisce le ragioni di tutela e valorizzazione poste a fondamento del diniego stesso e ha disposto l’annullamento d’ufficio, in autotutela, del parere della Soprintendenza Archeologica per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone in ragione dei vizi di illegittimità individuati”.

“Crediamo di poter iniziare adesso il tanto agognato rapporto politico – amministrativo con il Ministero al fine di poter trovare legittima soluzione al problema” è il commento del sindaco Ugo Pugliese.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lega Salvini Premier a Crotone: “No al governo anti-italiano delle tasse e poltrone”

Mirko

Doppio delitto Manfreda: arrestato in Svizzera terzo presunto complice

nico de luca

Volley, Colpo grosso della Tonno Callipo Vibo: il volto nuovo è “l’opposto” Abouba

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content