Calabria7

Stangata per le cosche reggine, raffica di condanne

Raffica di condanne a Reggio Calabria nella sentenza emessa dal gip Angela Mennella nei confronti di esponenti della cosca “Nasone-Gaietti” di Scilla. Pene più che severe per i principali imputati dell’inchiesta: Angelo Carina (20 anni), Francesco Caracciolo (12 anni e 6 mesi); Silvio Emanuele Cimarosa (13 anni, 5 mesi e 16 giorni), Antonio Alvaro (12 anni e 2 mesi), Vincenzo Sciglitano ( 12 anni 3 mesi e 13 giorni), Salvatore Gentilesca (15 anni e 3 mesi), Santino Provato (12 anni e 6 mesi). Le accuse, sostenute dai Pubblici ministeri della Direzione distrettuale antimafia, dai sostituti procuratori Walter Ignazitto e Paola D’Ambrosio, sono a vario titolo associazione mafiosa, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content