Strepitoso Battiston al Teatro Politeama di Catanzaro

di Carmen Mirarchi

Evento a dir poco meraviglioso quello che  si è tenuto ieri sera a Catanzaro presso il Teatro Politeama . “Winston vs Churchill”, questo il nome dello spettacolo ,  ha  visto protagonista  uno strepitoso Giuseppe Battiston, capace di lasciare tutti senza fiato.

Evento a dir poco meraviglioso quello che  si è tenuto ieri sera a Catanzaro presso il Teatro Politeama . “Winston vs Churchill”, questo il nome dello spettacolo ,  ha  visto protagonista  uno strepitoso Giuseppe Battiston, capace di lasciare tutti senza fiato.

La rappresentazione di Carlo G. Gabardini e con Maria Roveran, ci  racconta l’essenza di un uomo che ha stravolto il mondo. Cosa ha reso Churchill un uomo capace di cambiare il corso della storia, di intervenire sul fluire degli eventi modificandoli? Cosa gli permette di non soccombere agli ingranaggi? Forse il suo modo intenso di leggere a realtà ed il suo coraggio?

Giuseppe Battiston interpreta magistralmente la forza intellettuale del grande statista.

L’ attore ieri sera è stato capace di indagare il mistero dell’uomo attraverso la magia del teatro, senza mai perdere il potente senso dell’ironia. Lo forza dell’interpretazione di Battiston è stata unica, capace di portare tutti indietro nella storia ma ha regalato agli spettatori anche la possibilità di guardare al futuro.

E’ necessario riflettere sull’ Europa, su ruolo che ha nel pianeta il nostro continente. Questo uno dei messaggi dell’opera andata in scena ieri sera. Vizi e virtù di uomo che ha cambiato la storia del mondo intero. Uno statista è sempre un uomo in fondo, come tutti ha subito le cattiverie della vita. Il suicido della figlia, il senso di colpa per i morti in guerre da lui fortemente volute. Mostri che lo cercano ogni notte. Ma Churchill anche al termine della sua vita dimostra di avere  carattere ed un piglio che Battiston ha portato in scena mettendoci davvero uno stile inconfondibile.

“Meglio fare le notizie che riceverle, meglio essere un attore che un critico.” Di tutto questo parla il testo di Carlo G. Gabardini, che mostra Churchill in un presente onirico in cui l’intera sua esistenza è compresente e finisce per parlare a noi e di noi oggi con una precisione disarmante.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il progetto si inserisce all’interno della politica per la riduzione dell’impatto ambientale sulle attività portuali
La vettura condotta dalla vittima è stata trascinata dallo smottamento, provocato dalle forti piogge abbattutesi nella zona
Un’indagine del New York Times rivela che le foto pubblicate ricompaiono su gruppi Telegram dove uomini condividono le loro fantasie sessuali
Indagato dalla Procura della Repubblica di Napoli, l’ex dirigente dem è coinvolto nell’inchiesta sulla riqualificazione al Rione Terra
I poliziotti sono stati al Liceo delle Scienze Umane “G.V. Gravina”, dove hanno affrontato il tema della violenza di genere
Il presidente campano ha ricevuto il procuratore di Napoli: “Piena collaborazione nell’interesse di tutto il Mezzogiorno”
Il collaboratore di giustizia alla Dda di Catanzaro: "L'avvocato mi ha regalato 2mila euro per l'impegno profuso"
La deputata del Pd ha fatto notare, inoltre, l’assenza di rappresentanti del governo durante le celebrazione dell’anniversario della tragedia
La Corte d’assise di appello di Catanzaro ha rideterminato due pene e confermato la condanna al presunto capo-cosca Agostino Marrazzo
“Le deroghe vigenti sono insufficienti ed occorrono modifiche sostanziali, in linea con le istanze che provengono dagli agricoltori"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved