Calabria7

Morte De Donno, aperta inchiesta sul suicidio del medico di origini calabresi

de donno

La Procura di Mantova ha deciso di procedere con ulteriori indagini, aprendo formalmente un’inchiesta sulla morte di Giuseppe De Donno, l’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma e padre della terapia anti-Covid con il plasma iperimmune, la controversa “cura” che prevedeva l’infusione di sangue di contagiati dal Coronavirus, opportunamente trattato, in altri pazienti infetti. De Donno si sarebbe suicidato impiccandosi ed è stato trovato ieri dai familiari nella sua casa di Eremo di Curtatone.

Ma non sono tuttora chiare le circostanze del suicidio e del ritrovamento del corpo, che sarebbe avvenuto da parte di alcuni parenti. La Procura, attraverso le indagini, vuole capire se nel suicidio possano esserci responsabilità di terzi. Ieri sera i Carabinieri e il magistrato hanno sentito i familiari, la moglie e i due figli. Sono stati posti sotto sequestro, invece, i cellulari e il computer del medico.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Beccato con armi e droga nel garage di casa, arrestato 40enne nel Crotonese

Mirko

Ubriaco alla guida, denunciato esponente cosca

manfredi

Scoperta una piantagione di marijuana nel Lametino, arrestate due persone

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content