Calabria7

Sul set pistola caricata con proiettili veri, attore uccide 42enne

Grave incidente durante le riprese di un film western in New Messico. Una donna è morta e un uomo è rimasto ferito in un’incidente quando la pistola di scena ha sparato. A scaricare l’arma è stato l’attore Alec Baldwin. Lo riferisce la BBC. L’incidente è avvenuto mentre si girava il film “Rust”. La donna è stata portata in ospedale, ma è morta a causa delle ferite riportate. L’uomo – il regista del film – ha ricevuto le cure d’emergenza. Un portavoce di Baldwin, parlando all’AP, ha sostenuto che l’incidente è avvenuto a causa di una pistola che avrebbe dovuto essere caricata a salve. La donna morta è la direttrice della fotografia Halyna Hutchins, 42 anni. Invece il regista ferito è Joel Souza, 48 anni. La polizia sta indagando sull’incidente che è avvenuto presso il noto Bonanza Creek Ranch, che è popolare come set per film western. Il giornale locale Santa Fe New Mexican ha riferito che il 68enne Baldwin è stato visto fuori dall’ufficio dello sceriffo in lacrime.

Produzione film interrotta

Hutchins, 42 anni, è stata trasportata in aereo all’ospedale dell’Università del New Mexico, dove è stata dichiarata morta dal personale medico, ha detto il dipartimento dello sceriffo. Souza, 48 anni, è stato portato in ambulanza al Christus St. Vincent Regional Medical Center, dove è in cura per le ferite riportate. La produzione del film è stata interrotta. Un portavoce di Baldwin ha detto che c’è stato un incidente sul set che ha coinvolto la mancata accensione di una pistola di scena a salve, anche se è improbabile che una carica senza un proiettile metallico uccida a una distanza moderata. Il New Mexico di Santa Fe ha riferito che il 63enne Baldwin è stato visto giovedì fuori dall’ufficio dello sceriffo in lacrime, ma i tentativi di ottenere commenti da lui non hanno avuto successo.

La donna morta

L’International Cinematographers Guild ha confermato che la donna colpita a morte era Hutchins, un direttore della fotografia. “I dettagli non sono chiari in questo momento, ma stiamo lavorando per saperne di più e supportiamo un’indagine completa su questo tragico evento”, hanno dichiarato in una nota il presidente della gilda John Lindley e il direttore esecutivo Rebecca Rhine. Hutchins, laureato nel 2015 all’American Film Institute, ha lavorato come direttore della fotografia nel film d’azione del 2020 “Archenemy”, con Joe Manganiello. È stata nominata “stella nascente” da American Cinematographer nel 2019. “Sono così triste per la perdita di Halyna. E così infuriato che ciò possa accadere su un set”, ha detto il regista di “Archenemy” Adam Egypt Mortimer su Twitter. “Era un talento brillante, assolutamente dedito all’arte e al cinema”. Il collega cinematografico Manganiello l’ha definita “un talento incredibile” e “una grande persona” sul suo account Instagram. Ha detto che è stato fortunato ad aver lavorato con Hutchins. Baldwin ha collaborato come produttore in precedenza con Souza nel film del 2019, “Crown Vic”, con Thomas Jane nel ruolo di un veterano agente di polizia di Los Angeles in una caccia all’uomo per due violenti rapinatori di banche. Il suo primo film accreditato, “Hanna’s Gold” del 2010, è stata un’avventura di caccia al tesoro con Luke Perry.

Interrogatori in corso

Gli agenti hanno risposto verso le 14:00 sul set del film al Bonanza Creek Ranch dopo che le chiamate al 911 hanno descritto una persona colpita sul set, ha detto il portavoce dello sceriffo Juan Rios. Il ranch è stato utilizzato in dozzine di film, incluso il recente Tom Hanks Western “News of the World”. Rios ha detto che gli investigatori stavano indagando su come e quale tipo di proiettile è stato sparato. “Questa indagine rimane aperta e attiva”, ha detto Rios in una nota. “Nessuna accusa è stata depositata in merito a questo incidente. I testimoni continuano ad essere interrogati dagli investigatori”. Le riprese di “Rust” sarebbero dovute continuare all’inizio di novembre, secondo un comunicato stampa del New Mexico Film Office. Il film parla di un ragazzo di 13 anni che viene lasciato a badare a se stesso e a suo fratello minore dopo la morte dei genitori nel Kansas del 1880, secondo il sito Internet Movie Database. L’adolescente scappa con il nonno da tempo estraneo (interpretato da Baldwin) dopo che il ragazzo è stato condannato all’impiccagione per l’uccisione accidentale di un allevatore locale.

Le altre morti sul set

Nel 1993, Brandon Lee, 28 anni, figlio della defunta star delle arti marziali Bruce Lee, morì dopo essere stato colpito da un proiettile calibro 44 durante le riprese di una scena della morte per il film “The Crow”. La pistola avrebbe dovuto sparare. un vuoto, ma un’autopsia ha rivelato un proiettile conficcato vicino alla sua spina dorsale. Un account Twitter gestito dalla sorella di Lee, Shannon, ha dichiarato: “I nostri cuori sono con la famiglia di Halyna Hutchins e Joel Souza e tutti coloro che sono coinvolti nell’incidente in ‘Rust’. Nessuno dovrebbe mai essere ucciso da una pistola su un set cinematografico. Periodo”. Nel 1984, l’attore Jon-Erik Hexum è morto dopo essersi sparato alla testa con una pistola a salve mentre fingeva di giocare alla roulette russa con una Magnum 44 sul set della serie televisiva “Cover Up”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Bimbo di 6 anni muore schiacciato da una cisterna

Matteo Brancati

Ha un alterco con il vicino e chiama la polizia, arrestato latitante

Matteo Brancati

Provoca un incidente e scappa, raggiunto dai carabinieri si spara e muore

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content