Calabria7

Superbonus, la truffa gira per mail. Le raccomandazioni dell’Inps

Nelle ultime 24 ore l’Agenzia delle Entrate ha diffuso due raccomandazioni per mettere in guardia da altrettanti attacchi. Nella mail truffaldina che sta circolando sul superbonus – chiaramente si cercano sempre gli argomenti più popolari, esche perfette per imbrogliare – si rivede una vecchia conoscenza, Ursnif, il malware bancario che ruba le chiavi di accesso ai conti correnti, scoperto due anni fa. Nella mail c’è tutto quello che può trarre in inganno: il logo dell’Agenzia, un mittente a prima vista istituzionale, una firma istituzionale: ufficio comunicazioni della direzione nazionale.

Come difendersi

In una sezione del sito, l’Agenzia riassume il comportamento da tenere per sfuggire agli attacchi. Prima regola: un uso consapevole degli strumenti informatici. Per decidere se aprire o no un allegato sospetto, fatevi prima molte domande. Il mittente è noto? Leggendo avete l’impressione di trovarvi di fronte a un copia e incolla raffazzonato? Al passaggio del mouse sul link, c’è rispondenza con il testo? Ulteriore consiglio: è sempre bene nutrire una sana diffidenza verso i link accorciati. Infine, un controllo alla vecchia maniera, ad esempio con una telefonata, può evitarvi tanti guai. Sintetizzano gli esperti:   per difendersi al meglio contro gli attacchi informatici di questo tipo, contano prima di tutto presenza di spirito, buon senso, attenzione.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, 183 nuovi casi nell’area centrale della Calabria

Giovanni Bevacqua

Fittante, “No a voto di genere vergogna per la regione”

Matteo Brancati

Lamezia, il sindaco Mascaro torna al suo posto (SERVIZIO TV)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content