Superbonus, “oltre 62 miliardi di investimenti ammessi ma speculazione sui crediti”

Il segretario regionale del sindacato Uil delle costruzioni, Maria Elena Senese, lancia l'allarme: "I soggetti preposti a rilevare i crediti chiedono interessi che variano dal 25 al 30 per cento"
Superbonus

Il sindacato Feneal-Uil lancia l’allarme sul Superbonus. “La riduzione dell’incentivo dal 110 al 90%, la proroga della scadenza per le unifamiliari al 31 marzo 2023 con la limitazione della platea dei beneficiari per l’introduzione del ‘reddito familiare’ e, infine, l’impossibilità di cedere il credito d’imposta, queste modifiche introdotte nel Decreto Aiuti, hanno rallentato di molto l’utilizzo della detrazione fiscale”. Lo afferma in una nota Maria Elena Senese, segretaria regionale del sindacato Uil delle costruzioni.

Senese, evidenzia i dati Enea al 31 dicembre 2022 da cui si evince che “a livello nazionale il totale degli investimenti ammessi a detrazione ammonta a oltre 62 miliardi di euro, dei quali 46,6 per lavori conclusi, mentre ammontano ancora a svariati miliardi i crediti bloccati per le difficoltà legate alla cessione, con tantissimi cantieri fermi che non riescono a riprendere le attività, con gravi ripercussioni per le imprese del settore e operai”.

Senese, evidenzia i dati Enea al 31 dicembre 2022 da cui si evince che “a livello nazionale il totale degli investimenti ammessi a detrazione ammonta a oltre 62 miliardi di euro, dei quali 46,6 per lavori conclusi, mentre ammontano ancora a svariati miliardi i crediti bloccati per le difficoltà legate alla cessione, con tantissimi cantieri fermi che non riescono a riprendere le attività, con gravi ripercussioni per le imprese del settore e operai”.

“Speculazione in corso”

Senese, inoltre, richiama l’attenzione “sulla speculazione in corso da parte dei soggetti preposti a rilevare i crediti che, per acquisirli, chiedono interessi che variano dal 25 al 30%. Ci rendiamo conto – sottolinea –  che siamo fuori da ogni regola di mercato. Tantissime imprese, dunque, strozzate da queste assurde pretese del sistema bancario e finanziario, non riescono più a stare nei costi e a garantire i lavori appaltati”.

La segretaria regionale di Feneal-Uil, invoca quindi un “sollecito intervento per rendere più agevole  il meccanismo della cessione, ampliando il più possibile le possibilità di utilizzo dei crediti acquisiti, ma anche per frenare questa speculazione che equivale ad una sorta di tangente per le imprese disposte a rinunciare ad un fetta di fatturato pur di monetizzare crediti che altrimenti rimarrebbero nei cassetti, e tutto ciò non potrà non avere una ricaduta importante sulle piccole e medie imprese ormai ai limiti del collasso finanziario, e la manodopera, favorendo così esclusivamente i grandi gruppi del settore e i general contractor”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La cardiologia e la cardiochirurgia calabrese per volare come una “Ferrari” hanno bisogno di nuove strutture, un maggiore numero di medici e posti letto
L'Intervista
Alla tre giorni medico-scientifica dal tema "Cuore e dintorni" il top della cardiologia calabrese e italiana
Si tratta di uno sciame sismico che dovrebbe esaurirsi in pochi giorni, con fenomeni per lo più non percepibili alla popolazione
Il vicepremier e segretario di Forza Italia:"Il voto dato al nostro partito è l'unico utile, perché andrà al Partito popolare europeo
Forti aumenti di prezzi e tariffe in tutto il comparto turistico e dei trasporti, con un aggravio di spesa da 780 milioni di euro
L'indagato, destinatario di una misura cautela in carcere, ha anche opposto resistenza agli agenti giunti sul posto per soccorrere la donna
Due persone tratti in salvo grazie all'intervento dei pompieri che con un'autoscala sono riusciti a liberarle facendole uscire dal balcone
Artifizi e raggiri nell'esecuzione dei contratti, rappresentando ai Comuni dati non corrispondenti al vero sulla raccolta dei rifiuti
L’associazione catanzarese Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole. Abbiamo mezzi e strumenti per tutelarvi” 
L'uomo si è reso protagonista di numerosi atti vandalici e anche di una serie di aggressioni nei confronti di alcuni cittadini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved