Susan Sarandon vorrebbe la cittadinanza italiana, Occhiuto: “Ci candidiamo a darle quella calabrese” (VIDEO)

Simpatico siparietto tra l'attrice statunitense e il presidente della Regione che, venuto a conoscenza del desiderio, ha lanciato la proposta

“La famosa attrice statunitense Susan Sarandon ha un grande desiderio: vorrebbe la cittadinanza italiana. A tal proposito ci siamo candidati a darle la cittadinanza calabrese”. Questo il commento affidato a corredo di un video pubblicato su Facebook dal presidente della regione Calabria, Roberto Occhiuto, che ha incontrato l’attrice hollywoodiana Susan Sarandon per consegnarle un premio. “Sono molto felice di essere qui, grazie”, Ha affermato l’attrice che, dopo aver ricevuto la simpatica proposta dal presidente occhiuto ha risposto con un entusiasta “Yes, si!”.

GUARDA IL VIDEO

Sarandon: “Hollywood e’ impegnata solo a fare soldi”

L’attrice si trova in Calabria perché ospite d’onore della ventesima edizione del Magna Graecia Film Festival, che le consegnerà la Colonna d’Oro alla Carriera. “Hollywood non è politica, Hollywood è impegnata soltanto a fare soldi e l’unica cosa che puoi fare per non disturbare Hollywood è invecchiare, ingrassare, fare film che non fanno soldi”, ha detto in una conferenza stampa nella sede della Regione Calabria a Catanzaro, con riferimento allo sciopero in atto a Hollywood. “In passato – ha sostenuto Sarandon – ai tempi di Bette Davis ci sono state attrici che hanno combattuto contro il sistema dei contratti imposto dagli studios. Ai tempi della ‘lista nera’ le persone che si sono espresse e impegnate contro il fascismo negli Stati Uniti, contro Mc Carthy, sono state punite, non potevano lavorare e ancora oggi è molto difficile esprimersi contro questo sistema, i sistemi che sono in vigore, perché Hollywood è capitalismo e oggi più che mai è concentrata sul controllo, da parte delle corporation e delle grandi aziende, dei media e dei contenuti”.

“Per me fonti di grande ispirazione sono state Jane Fonda, Vanessa Redgrave, pero’ quando ho cominciato la mia carriera non mi vedevo certo come una persona che potevo esprimere certe opinioni. Quello che sta accadendo oggi negli Stati Uniti”, ha proseguito l’attrice di ‘Thelma e Louise’, “e’ estremamente importante, ci sono i sindacati che si esprimono, non sono solo gli attori o gli sceneggiatori, ma ci sono gli insegnamenti, gli infermieri, i lavoratori del fast food, gli autisti, i ferrovieri, perche’ ormai il divario tra i ricchi e poveri e’ diventato talmente estremo e profondo che non e’ piu’ possibile riuscire a sopravvivere”. “Oggi i nostri contratti sono scaduti”, ha aggiunto Sarandon. “Non e’ possibile seguire quello che e’ stato finora perche’ il business e’ cambiato, ma i nostri contratti non lo sono e rispettano un modello di business che e’ precedente allo streaming, e’ precedente all’intelligenza artificiale. Non e’ piu’ possibile andare avanti cosi’ perche’ oggi la maggior parte degli attori – non guardiamo a quelli che sono al top – il 90% ancora non dispone di un’assistenza sanitaria. Questo e’ un altro grande problema degli Stati. Quindi oggi piu’ che mai – ha rimarcato Sarandon – gli attori al top devono mostrare la loro solidarieta’ a tutti gli altri”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il camion che trasportava sostanze acide si è ribaltato per cause in corso d'accertamento. La vittima stava terminando il turno di lavoro
Alla vista dei Carabinieri hanno lanciato la droga dal finestrino. In casa è saltato fuori anche un bilancino e un altro grammo di hashish
"È solo un segmento di una strategia complessiva", ha precisato il sindaco di Catanzaro, "ci vuole altro, lo sappiamo, e ci stiamo lavorando"
L'uomo, probabilmente distratto, non si è accorto che l'autobus, che lo precedeva, stava frenando. In ospedale sotto choc anche la conducente
La notizia è stata diffusa da un ristorante che ha dovuto annullare uno degli eventi in cui era prevista la presenza dell'attrice
Nell'involucro 10 grammi di cocaina, ma in casa anche marijuana. Il 56enne deteneva invece 3,5kg di marijuana. Scovata anche una piantagione
Il sindacato evidenzia una "inspiegabile" assegnazione dei fondi e bacchetta Occhiuto e il Dipartimento alla Salute in "silenzio assordante"
L'allerta, diramata dalla Protezione Civile, coinvolge un totale di 6 regioni. Ecco la mappa delle aree a rischio in Calabria
Nell'impatto, avvenuto in nottata, l'auto parcheggiata è stata scaraventata contro un palo dell'illuminazione
Latitante per 30 anni e in manette dal 16 gennaio scorso, è morto nella stanza blindata dell'ospedale de l'Aquila in cui ricoverato da agosto
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved