Calabria7

Taglio abusivo alberi, sequestrata area nel Cosentino

I militari della stazione Carabinieri Forestale di Orsomarso (CS) hanno proceduto al sequestro preventivo di un’area boscata di oltre due ettari.

E denunciato l’esecutore materiale di un taglio abusivo per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali. Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo in località “Bozzino” di Grisolia dove è stato effettuato un taglio di piante ad alto fusto, oltre 250, di Orniello, Ontano, Farnia e Castagno, effettuato in assenza dei titoli autorizzativi. Si è quindi reso necessario il sequestro dell’area e sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la responsabilità dei proprietari.

La stessa stazione è stata impegnata nella località Marino di Verbicaro (CS), dove è stata accertata la realizzazione abusiva di una strada in area boscata in zona sottoposta a vincolo idrogeologico e a vincolo paesaggistico. Anche in questo caso i lavori sono stati eseguiti senza alcuna autorizzazione. E’ stata posta sotto sequestro la strada, lunga 70 metri e per una larghezza di 1.50 metri. Due in questo caso le persone denunciate. Il proprietario e l’esecutore materiale dei lavori.

Altri controlli sono stati effettuati a S.Nicola Arcella e Aieta unitamente al Servizio Veterinario Area “C” di Praia a Mare (CS). Controlli che hanno riguardato alcuni caseifici.

Ad Aieta in particolare si è provveduto alla chiusura temporanea di un caseificio posto in località “Cagliente”in quanto dal controllo amministrativo è emerso che l’azienda era priva del manuale di autocontrollo HACCP e delle schede di lavorazione giornaliera. Al titolare dell’attività è stata elevata anche  una sanzione amministrativa di 2.000 euro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Furto alla cooperativa Alveare: “Siamo calabresi, andiamo avanti”

manfredi

Sanità, il 23 luglio incontro per problematiche area silana

Matteo Brancati

Furgone prende fuoco nel Catanzarese, salvi due passeggeri

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content