Tallini (FI): “Ho sempre anteposto interesse città a quello personale”

di Danilo Colacino – Non è piaciuta, per nulla, la nostra analisi (Leggi articolo) sull’attuale situazione politica a Palazzo De Nobili al consigliere regionale e coordinatore provinciale di Forza Italia Mimmo Tallini. De gustibus…

L’aspetto più importante, però, è che ci ha raggiunto telefonicamente per precisare la sua posizione. E noi gliene abbiamo dato subito modo in una logica doverosamente corretta e non faziosa – o pregiudiziale – di fare informazione.

L’aspetto più importante, però, è che ci ha raggiunto telefonicamente per precisare la sua posizione. E noi gliene abbiamo dato subito modo in una logica doverosamente corretta e non faziosa – o pregiudiziale – di fare informazione.

Comunque sia, Tallini ci ha in sostanza ribadito come i comportamenti che ne hanno caratterizzato l’agire politico siano sempre stati lineari e trasparenti, “mai finalizzati ad assecondare l’interesse personale bensì quello collettivo”.

Un’enunciazione di principio che ha così declinato: “Nella disamina fatta ieri, lei mi ha descritto come uno squalo.

Un dirigente che per inseguire i propri obiettivi, non esita a far passare in secondo piano il bene della città. Sbagliato.

Semmai è l’esatto contrario. Ho spesso fatto rinunce di carriera per mettere Catanzaro al primo posto. E anche adesso sto lavorando alacremente per l’unità della coalizione e quindi la realizzazione degli obiettivi comuni.

E che dire del passato: ad esempio l’impegno in favore di Wanda (l’on. Ferro, ndr), da me profuso nell’ottica dell’assegnazione della candidatura a governatore del centrodestra nella fase post Scopelliti e anche durante la successiva difficile campagna elettorale.

Il concetto – ha chiosato – è allora chiaro: io non baratto questa o quella carica con crescita e sviluppo del capoluogo o con l’intesa fra le varie anime del mio schieramento”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
E' stato insignito di ben due premi per i record di pista nella categoria OKN-J, ottenuti nei due circuiti calabresi
Promotrice della manifestazione, il vicesindaco Iemma, con la collaborazione di Sieco e degli assessorati all’Ambiente e Pubblica istruzione
Nonostante il pronunciamento della Corte di Cassazione che aveva annullato con rinvio l'ordinanza cautelare. E' accusato di concorso esterno
storie
Torna alla memoria un vecchio episodio raccontato durante la visita a Catanzaro sul terrazzo del San Giovanni che oggi porta il suo nome
I particolari dell'inchiesta "Arangea" che ha portato all'arresto di 12 persone per associazione mafiosa, estorsione e trasferimento fraudolento di valori
Protagonisti della struggente storia di umana solidarietà il prete degli ultimi don Peppino Fiorillo e il cittadino Ceco Norbert Ludrouoskj
Servizio ad alto impatto della Compagnia Carabinieri di Lamezia. Controlli nelle aree della movida: scattano denunce e sanzioni
La Procura di Catanzaro aprirà un fascicolo d'indagine sull'incidente e nel frattempo ha provveduto a sequestrare i due mezzi coinvolti
Nella puntata andata in onda ieri sera Report ha rispolverato quello che viene definito il quinto scenario, ovvero la pista israeliana
Le indagini hanno permesso di ricostruire dinamiche e assetti di un’articolazione di ndrangheta facente capo ad una “locale” operante nel territorio del comune
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved