Tassa di soggiorno aumenta del 60% a Catanzaro. Polimeni e Lo Bello: “Bancomat per aiutare amici degli amici”

La denuncia dei due consiglieri comunali di opposizione: "Nessuna concertazione con le associazioni di categoria. Il sindaco intervenga immediatamente"
l'esito della domanda viene reso noto tramite pubblicazione, con valore di notifica, sul sito del Comune di Catanzaro

“Non è una novità che le Amministrazioni di centrosinistra, al fine di mascherare le loro incapacità in termini di gestione delle risorse economiche, tentino di risolvere i problemi con continue vessazioni ai cittadini”. Ad affermarlo in una nota stampa sono i consiglieri comunali Alessandra Lobello e Marco Polimeni. “E’ successo recentemente in occasione della TARI (con un aumento del 7%); la medesima circostanza si ripete con l’imposta di soggiorno con un aumento addirittura del 60% del valore. Il suddetto dato – chiosano – è ancora più grave se si considera che tutto ciò è accaduto senza concertazione alcuna con coloro che sono gli attori principali: gli albergatori e gli operatori turistici, che continuano a credere in questo settore investendo risorse economiche e dispiegando le loro energie nonostante una realtà sicuramente non semplice”.

“Aumento non concertato”

“Aumento non concertato”

“Negli ultimi mesi è stata letteralmente snaturata la mission dell’imposta di soggiorno: nata nel 2017 con l’esclusiva finalità di investire quelle risorse in un settore, come quello turistico, che aveva certamente bisogno di crescere. Vieppiù: a consultare l’apposito regolamento risulta obbligatorio per i delegati di giunta confrontarsi con gli esponenti del tavolo tecnico per stabilire insieme le modalità di spesa. L’Amministrazione comunale – incalzano – ha piuttosto inteso utilizzare questi quattrini come un bancomat, per supportare economicamente iniziative in capo ad amici degli amici e pseudo comici antichi sostenitori dello pseudo cambiamento. Insomma tanti soldi spesi, pochi risultati sul territorio. Riteniamo necessario – concludono – un intervento immediato del sindaco, finalizzato all’avvio di un dialogo con le associazioni di categoria degli albergatori nonché ad impedire questo immotivato, anti democratico e poco produttivo aumento della tassa”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Era stato vittima di un'intimidazione nella città pitagorica: quattro i colpi di pistola sparati. Illesi lui e la compagna
Le irregolarità in materia di assunzione sono state scoperte nell'ambito dei controlli avviati in materia di sicurezza sul lavoro
storie
La fece realizzare l’avvocato Giovanni Correale Santacroce, socialista, primo sindaco del capoluogo dopo la caduta del fascismo
Eseguite 10 misure cautelari nei confronti di 4 donne e due uomini che gestivano le minori. Gli incontri avvenivano in un b&b
Il magistrato in aula aveva chiesto la condanna a poco più di un anno di reclusione per l'imputato giudicato con rito abbreviato
il retroscena
L'idea di poter beneficiare di un loro sostegno sotterraneo a discapito del centrodestra? Tutte le contraddizioni di un comizio elettorale
Serie B
La squadra di Vivarini a un passo dal clamoroso sorpasso nel finale con Donnarumma che colpisce il palo. Si deciderà tutto sabato allo Zini
Insussistenti gli addebiti disciplinari che venivano contestati all'ex procuratore aggiunto di Catanzaro già prosciolto dalle accuse a Salerno
"Sempre più numerose le segnalazioni di utenti che denunciano telefonate da parte di presunti rappresentanti di aziende o altri enti"
A bordo c'erano 211 passeggeri e 18 membri dell'equipaggio. Ancora non è chiaro esattamente cosa sia successo
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved