Tenta di uccidere la figlia neonata, sotto il letto trovato un bimbo morto

La donna avrebbe tentato di uccidere a morte la figlia neonata con tre colpi di coltello alla gola, ma sotto il letto nascondeva anche una macabra verità

Era il 23 luglio dello scorso anno quando la donna avrebbe tentato di uccidere la figlia neonata. Poi la scoperta choc in casa. La notizia riportata su Il Mattino lascia un’intera comunità senza parole. Le indagini condotte dai Carabinieri della stazione di Martano e dal Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Maglie hanno fatto emergere un’altra inquientante verità in merito alla vicenda avvenuta in Salento. Non solo la donna avrebbe tentato di uccidere a morte la figlia neonata con tre colpi di coltello alla gola, ma sotto il letto nascondeva anche una macabra verità.

La scoperta choc

La scoperta choc

Come riporta Mino Marinazzo sul Quotidiano di Puglia, i carabinieri, perquisendo l’abitazione della donna, già accusata di aver tentato omicidio, hanno scoperto sotto il letto lo scheletro del neonato. Era stato avvolto in alcuni stracci. Un corpo piccolo, minuziosamente coperto da panni di cotone chiusi con del filo di ferro poi riposto sotto il letto, uno scenario macabro inaspettato. La morte del bimbo sarebbe avvenuta circa un anno fa, ma la verità è venuta alla luce solo oggi.

Donna ai domiciliari

Un quadro senza alcun dubbio inquietante che è emerso dall’inchiesta appena chiusa dal pubblico ministero della Procura di Lecce, Alessandro Prontera. All’epoca, la donna è stata arrestata in flagranza di reato, e tutt’ora è ai domiciliari in casa di parenti. Ora, le viene anche contestata l’ipotesi di reato di occultamento di cadavere. In corso le indagini che andranno a stabilire se il cadavere del neonato ritrovato sotto il letto sia venuto alla luce vivo oppure morto e in questo solo la consulenza del medico-legale sull’esito dell’autopsia sarà decisiva.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved