Tentacoli del clan Grande Aracri in Emilia: deve scontare 9 anni, arrestato un 45enne (NOME)

L'indagine Pesci, condotta dai carabinieri e coordinata dalla Dda, aveva rilevato gli interessi del clan nell'area mantovana-reggiana
grande aracri

Divenuta esecutiva la sentenza di condanna a 9 anni di reclusione per associazione di tipo mafioso della Corte d’Appello di Brescia, nell’ambito dell’indagine antimafia Pesci, nei confronti del 45enne crotonese Alfonso Bonaccio, residente a Reggiolo.

Ad arrestare l’uomo i carabinieri, che hanno eseguito l’ordine della corte bresciana; si trova ora in carcere a Reggio Emilia. Bonaccio, 45 anni – in riforma della sentenza di primo grado del Tribunale di Mantova, aveva subìto una condanna a Brescia a 9 anni di reclusione e 3 anni di libertà vigilata per associazione di tipo mafioso (reati commessi tra il cremonese e il mantovano fino al novembre del 2015). In particolare, l’indagine Pesci, condotta dai carabinieri e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia, aveva scoperchiato e rilevato gli interessi della cosca Grande Aracri nell’area mantovana-reggiana, portando a numerosi arresti e condanne.

Ad arrestare l’uomo i carabinieri, che hanno eseguito l’ordine della corte bresciana; si trova ora in carcere a Reggio Emilia. Bonaccio, 45 anni – in riforma della sentenza di primo grado del Tribunale di Mantova, aveva subìto una condanna a Brescia a 9 anni di reclusione e 3 anni di libertà vigilata per associazione di tipo mafioso (reati commessi tra il cremonese e il mantovano fino al novembre del 2015). In particolare, l’indagine Pesci, condotta dai carabinieri e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia, aveva scoperchiato e rilevato gli interessi della cosca Grande Aracri nell’area mantovana-reggiana, portando a numerosi arresti e condanne.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved