Calabria7

Tentarono di rapinarle picchiando madre e figlia nel Catanzarese, una condanna e due assolti

tribunale catanzaro

Avrebbero immobilizzato e picchiato due anziane, madre e figlia, mentre erano all’interno della loro abitazione a Chiaravalle Centrale. Con l’accusa di tentata rapina a mano armata i giudici del Tribunale collegiale di Catanzaro, presieduto da Antonella De Simone hanno condannato Claudio Marchese, difeso dall’avvocato Enzo Savaro, a sette anni e sei mesi di reclusione, mentre ha assolto Stefano Pasquino e Marco Polimeni, accogliendo le richieste difensive dei legali Fabio Tino e Domenico Cortese, mentre il pubblico ministero aveva invocato per entrambi la pena a 6 anni e sei mesi di reclusione. Il collegio ha inoltre riconosciuto il risarcimento dei danni alle parti civili, rappresentate dall’avvocato Giovanni Russomanno.  I fatti risalgono al 7 gennaio 2019 e secondo le ipotesi accusatorie i tre con il volto coperto da un passamontagna e armati di pistola, avrebbero fatto irruzione all’interno dell’abitazione delle malcapitate vittime, avventandosi contro di loro.

Legata e colpita in testa

Avrebbero immobilizzato una delle due donne legandole mani e piedi alla sedia con un nastro adesivo da imballaggio, per poi colpirla violentemente in testa con un bastone in ferro; subito dopo, avrebbero picchiato l’altra donna con calci e pugni al torace, per poi strattonarla e prenderla per i capelli con la minaccia di scaraventarla nel caminetto acceso, tutto ciò con la richiesta esplicita di farsi consegnare denaro o altri oggetti di valore. Dopo aver appreso dell’indisponibilità di quanto richiesto, i rapinatori si sarebbero allontanati, dileguandosi nelle campagne circostanti.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Elezioni Regionali, al via il tour di Giuseppe Conte in Calabria

Mirko

Covid, 2 casi attivi in un comune del Catanzarese

Alessandro De Padova

Primo maggio, a Taverna presente Eleonora Forenza

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content