Terme Caronte, ad agosto “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo”

Grandi novità per la sesta edizione di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo”, la manifestazione ideata e promossa dall’Associazione culturale San Nicola di Pino Morabito. Nel corso della manifestazione, in programma la sera del 9 agosto prossimo al parco delle Terme Caronte, si terrà la prima edizione del premio “La rosa nel bicchiere”, ispirato al componimento omonimo del grande poeta lametino Franco Costabile.

Con l’istituzione del premio l’associazione di Morabito vuol rendere omaggio ad uno dei più grandi autori della letteratura italiana del Novecento, un figlio illustre di Lamezia che non viene mai ricordato e apprezzato abbastanza. I versi di Costabile risuoneranno durante la serata, la bellezza e l’universalità delle sue rime saranno il filo conduttore dell’evento che, anche quest’anno si terrà nello straordinario scenario naturalistico del parco termale di Caronte.

Con l’istituzione del premio l’associazione di Morabito vuol rendere omaggio ad uno dei più grandi autori della letteratura italiana del Novecento, un figlio illustre di Lamezia che non viene mai ricordato e apprezzato abbastanza. I versi di Costabile risuoneranno durante la serata, la bellezza e l’universalità delle sue rime saranno il filo conduttore dell’evento che, anche quest’anno si terrà nello straordinario scenario naturalistico del parco termale di Caronte.

Con il premio “La rosa nel bicchiere” l’associazione non assegnerà i riconoscimenti a poeti e scrittori ma a professionisti lametini e non, che riescono a sublimare la loro arte in poesia. I tre premiati della prima edizione sono lo stilista Anton Giulio Grande, il tenore Leonardo Caimi, la manager internazionale Daniela Rambaldi.

Grande e Caimi, un fashion style e un ambasciatore del bel canto nel mondo. Due lametini rappresentanti di due universi differenti ma, entrambi, artisti: può essere poesia un abito di alta moda così come può risultare poetica l’aria di una famosa opera lirica magistralmente eseguita da una grande voce.

Daniela Rambaldi è ormai lametina d’adozione: suo padre Carlo Rambaldi, il mago degli effetti speciali del cinema mondiale tre volte Premio Oscar, ha vissuto gli ultimi anni della sua vita proprio a Lamezia. Dopo la scomparsa del suo amato papà, Daniela Rambaldi poteva lasciare la città e la Calabria per sempre ma non l’ha fatto. Continua a promuovere l’opera paterna con iniziative di diverso genere destinate soprattutto alle giovani generazioni. Progetti nelle scuole, mostre, workshop e tanto altro ancora: la Fondazione Rambaldi opera ormai esclusivamente per la promozione socio-culturale dei nostri giovani, anche in un territorio ostico e complesso come quello della Calabria. Ben vengano allora le opportunità offerte a chi vuole costruire il suo futuro con competenza, passione e amore verso il bello: anche questa è poesia!

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Negli ultimi cinque anni - spiega Coldiretti - l’aumento in Calabria dell’impatto economico di Dop e Igp è stato di oltre il 20%"
L’Amministrazione comunale si è riappropriata di Palazzo Santa Chiara, l'immobile in cui é ospitato l'ente culturale
Assoviaggi Confesercenti: A rischio in tutto il paese 52mila prenotazioni di viaggi tra marzo e giugno. Cancellati 167mila viaggi tra 2022-23
I lavori all’altezza di Roseto Capo Spulico contribuiranno a collegare i litorali ionici di Calabria, Basilicata e Puglia
Sull'operazione "Freedom": "Abbiamo sequestrato centinaia di telefonini. Con la nuova riforma sarebbe stato impossibile"
E anche: "La ‘ndrangheta rimane saldamente al centro del narcotraffico internazionale, con radicate presenze in Paesi europei ed extraeuropei"
batticuore
Per il gip che ha disposto le interdittive e il sequestro preventivo degli studi privati: "Risorse pubbliche dirottate per scopi personali"
È la prima specializzazione del genere in Italia. L’obiettivo è formare un professionista capace di coniugare competenze tecniche e umanistiche
Presenti anche la vicesindaco Giusy Iemma e i consiglieri comunali Antonio Barberio, Vincenzo Capellupo, Alberto Carpino e Danilo Sergi
Attualmente la Calabria è la terza regione d’Italia per numero di alveari censiti, circa 133.000 in totale, e la quarta per produzione di miele
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved