Calabria7

Terme Luigiane, lavoratori in protesta alla Cittadella regionale

Sanità in Calabria

I lavoratori delle Terme Luigiane saranno domattina a Catanzaro, davanti alla sede della Cittadella regionale, per un’azione di presidio permanente per sottoporre la loro vertenza all’attenzione del presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì. I lavoratori, dal 3 maggio scorso, sono in stato di agitazione nello stabilimento “ThermeNovae” delle Terme Luigiane. “Non c’è più tempo da perdere – scrivono – per prendere le opportune decisioni, come promesso dallo stesso presidente Spirlì, in occasione della visita fatta allo stabilimento nel pomeriggio dello scorso 4 maggio. Sono trascorsi dieci giorni e nulla è accaduto, neanche il ripristino della condotta dell’acqua termale che porta, attraverso l’adduttore, al nuovo stabilimento termale ed al parco acquatico.

“Difesa del diritto alle cure sanitarie termali”

Non si può preparare una nuova stagione termale se non intervengono azioni decise risolutive, nel chiarire ruoli e funzioni delle parti interessate (Regione, Comuni e Società Sateca) nella gestione della vicenda della gara per la ricerca del nuovo sub concessionario delle acque termali, nel reciproco rispetto dei valori istituzionali sia pubblici che privati.

In questi ultimi cinque mesi – scrivono i lavoratori – sono state compiute azioni che hanno creato gravi danni, sia nei rapporti sociali e politici, che alle strutture del compendio termale, che hanno nella chiusura della condotta dell’acqua termale, con la deviazione nel fiume Bagni, il punto di maggiore contrasto e attrito tra le parti. Occorre, quindi, attivare subito – concludono – un tavolo di lavoro che serva a risolvere i vari problemi emersi in questa vicenda, a cominciare dalla tutela dello stato occupazionale di noi lavoratori e della difesa del diritto alle cure sanitarie termali, spettante a quei curanti che annualmente frequentano le Terme Luigiane”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Producevano grappa di contrabbando in casa, blitz della Guardia di finanza a Cosenza

Damiana Riverso

Droga: 900 grammi di eroina in casa, arrestata 18enne cosentina

Matteo Brancati

La dirigente dell’Usr: “Scelta giusta riaprire oggi le scuole”

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content