Calabria7

Terranova da Sibari (Cosenza), ladri rubano in azienda vicesindaco

marijuana in casa

Colpo grosso all’azienda agricola di famiglia del vicesindaco di Terranova da Sibari, nel Cosentino, Massimiliano Smiriglia. Ignoti, infatti, si sono introdotti di notte nell’agrumeto rubando 70 quintali di arance.

È quanto fa sapere lo stesso Smiriglia che, registrato il vile atto verificatosi nella notte di mercoledì (30 ottobre), ha sporto formale denuncia presso i carabinieri di Corigliano-Rossano.

Ci facciamo portavoce – continua – di un clima di diffusa preoccupazione tra gli operatori e le realtà imprenditoriali di questo territorio che richiedono a gran voce maggiori sicurezza e controlli. Il fenomeno dei furti – aggiunge Smiriglia – è in notevole crescita ed è evidente, che anche alla luce delle ingenti difficoltà del settore agricolo, penalizzato dal mercato e dalle condizioni meteo che non aiutano, risulta avere un valore e danno doppio.

L’ingente quantitativo di frutta rubata nell’azienda Smiriglia fa pensare ad una vera e propria organizzazione che ha richiesto forse l’intervento di una squadra di 7 o 8 persone e l’utilizzo di mezzi adeguati. Le indagini per individuare i responsabili sono in corso.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Raid vandalico a Reggio, preso di mira il lido comunale

Andrea Marino

Corruzione, questore sospende poliziotto condannato

manfredi

Mazzuca (PD) invita segretario sezione Cosenza a dimissioni

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content