Terribile scontro tra Porsche e Ducati su una pista di prova a Nardò, morto un collaudatore

Il 36enne, in sella a una moto Ducati, si è scontrato con una Porsche. Ferito, in modo non grave, il conducente dell’auto

Terribile incidente mortale oggi, 21 febbraio 2024, su una pista di prova del Nardò Technical center della Porsche engineering, in provincia di Lecce. Un collaudatore di 36 anni, Mattia Ottaviano, detto Desmo, di Tuglie, ha perso la vita nello scontro fra la moto Ducati su cui era a bordo e un’auto Porsche. Vani si sono rivelati i soccorsi: per le lesioni riportate non c’è stato nulla da fare per il collaudatore che lavorava presso il Ntc. Ferito, in modo non grave, il conducente dell’auto.

Da ricostruire le cause dell’accaduto. Sul posto è intervenuta la Polizia del locale commissariato di Nardò per gli accertamenti del caso. Accertamenti sono in corso anche da parte dello Spesal, il servizio di prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro della Asl di Lecce perché la morte di Ottaviano è un incidente sul lavoro.

Il Ntc presenta varie piste di prova per collaudi, anche da parte di esterni, che sono sottoposte a rigidi criteri di sicurezza. Il 36enne era anche un pilota della scuderia automobilistica Max Racing che ha espresso il cordoglio per la perdita con un messaggio sui ‘social’. (Adnkronos)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved