Torna il caldo ma l’influenza non mollerà la presa, l’esperto: “Inversione termica favorirà virus cugini”

La previsione del virologo dell'università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco: "Con primavera anticipata la stagione si allunga"
influenza in italia

Il freddo finisce, ma l’influenza e i malanni invernali – con sintomi che vanno da febbre a mal d’ossa, da tosse a raffreddore e mal di testa – non mollano. Secondo le previsioni meteo, in tutta Italia è atteso un anticipo di primavera. Un”inversione termica’ che “favorirà i cosiddetti virus cugini, rallentando la discesa della curva delle sindromi simil-influenzali monitorata dalla sorveglianza RespiVirNet, e allungando di fatto la stagione” dei malanni invernali. È la previsione del virologo dell’università Statale di Milano Fabrizio Pregliasco.

“L’influenza vera e propria – spiega all’Adnkronos Salute – rappresenta la quota più consistente della curva epidemica, ma non l’unica. Se per effetto delle temperature più miti i casi di influenza ‘doc’ presumibilmente scenderanno, come sempre lo sbalzo termico farà aumentare i contagi da virus cugini. Il totale delle sindromi respiratorie”, che nell’ultimo bollettino settimanale diffuso dall’Iss superava gli 800mila casi, “frenerà dunque la sua discesa – si aspetta il medico – rallentando la conclusione della stagione influenzale”.

I dati sui contagi

Secondo l’ultimo bollettino diffuso dall’Istituto superiore di sanità, in Italia “l’incidenza delle sindromi simil-influenzali è in calo, ma resta sostenuta”. Nella seconda settimana del 2024″, dall’8 al 14 gennaio, “l’incidenza è a 14,1 casi per mille assistiti, mentre nella settimana precedente si era raggiunto il picco con 17,1, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi di notifica. Scende anche la proporzione dei campioni positivi ad influenza sul totale dei campioni analizzati (29,6% contro 37,4%)”.
Nel periodo considerato, si legge, “i casi stimati di sindrome simil-influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 828.000, per un totale di circa 8.672.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza”.

Il picco record dell’incidenza – il punto più alto della stagione, ma anche di quelle passate – era stato raggiunto “nell’ultima settimana del 2023 con un valore pari a 18,5 casi per mille assistiti”, scesi appunto a 17,1 su mille nella prima settimana 2024 e ora a 14,1/mille. “L’incidenza è in diminuzione in tutte le fasce di età”, prosegue il report. “Maggiormente colpiti i bambini al di sotto dei 5 anni, in cui l’incidenza è pari a 31,7 casi per mille assistiti (34,9 nella settimana precedente)”. Nella fascia di età 5-14 anni l’incidenza è di 13,32 casi su mille, nella fascia 15-64 anni di 14,55/mille e tra gli over 65 anni di 8,69/mille. A livello regionale, “tutte le Regioni/Province autonome tra quelle che hanno attivato la sorveglianza”, che sono tutte tranne Valle d’Aosta e Calabria, “registrano un livello di incidenza delle sindromi simil-influenzali sopra la soglia basale. Nella Pa di Bolzano è stata raggiunta la soglia di intensità ‘molto alta’ dell’incidenza”. (Adnkronos)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il faro degli inquirenti è stato acceso su vicende di narcotraffico internazionale e riciclaggio dei proventi in attività commerciali in Germania
L’incidente è avvenuto su un tratto urbano della statale 106 jonica. Il conducente non si sarebbe accorto della segnalazione che dava indicazioni di rallentare
L'assessore regionale al lavoro: "La Calabria deve investire su giovani e imprese e lo potrà fare solo ascoltando le esigenze imprenditoriali"
Il tecnico toscano, che ha allenato varie squadre tra cui Empoli, Parma e Lecce, ha firmato un contratto fino a giugno
La canzone intitolata "Il Canto del legno" sarà eseguita nelle commemorazioni del primo anniversario della tragedia in cui morirono 94 persone
“Servono ulteriori 11 miliardi per l’ammodernamento totale della ‘strada della morte’. Non consentiremo la realizzazione di lotti incompleti”
All'incontro tenutosi presso la sede dell'Università Pontificia della Santa Croce, Helga Procopio e Francesco Mancuso hanno rappresentato la città capoluogo calabrese
L'incontro è avvenuto nel Liceo Scientifico Zaleuco, dove il magistrato ha risposto alle domande dei ragazzi e ha approfondito tematiche attuali
Vista la gravità della ferita è intervenuto l'elisoccorso, che ha trasportato la vittima all'ospedale "Annunziata" di Cosenza
Secondo un sondaggio, il 44% si sente inadeguato e insicuro dovuto all'ipercompetizione a scuola, che rende più difficile imparare
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved