Tra campo e mercato, il Catanzaro riparte con la voglia di riscatto: al Ceravolo arriva il Lecco 

I giallorossi vogliono inaugurare il 2024 con una vittoria che manca da oltre un mese. Dubbio in mediana per Vivarini

Si riapre il sipario sulla Serie B. Dopo la lunga sosta inizia il girone di ritorno e a inaugurarlo sarà il Catanzaro di Vivarini, che alle ore 20:30 di questa sera sfiderà il Lecco della coppia Bonazzoli-Malgrati. Circa 7500 tifosi dagli spalti spingeranno le Aquile in una partita importante per scacciare i fantasmi dell’ultima sequenza di sconfitte e ricominciare ad accumulare punti preziosi in classifica. 

Ghion e Brignola out

Al primo impegno del 2024 il Catanzaro ci arriva un po’ incerottato: ai recuperi di Iemmello, Donnarumma e Krastev si alternano gli infortuni di Brignola (affaticamento muscolare), Miranda (distorsione alla caviglia) e soprattutto Ghion: il play mantovano ha rimediato una lesione al flessore della coscia sinistra e dovrà restare fermo per un periodo tra i 30 e i 40 giorni. “Un problema di strutture”, ha detto Vivarini nella conferenza stampa pre-gara, non nascondendo peraltro le difficoltà del mercato invernale in Serie B: “Non è facile, ci sono difficoltà oggettive che non riguardano la società o i direttori, ma proprio il mercato di Serie B in sé. In estate avevamo richiesto qualche forza in più e sappiamo com’è andata, potrebbe essere così anche in questo frangente”.

Un avversario ostico

Il calciomercato è al centro dei pensieri, ma il Lecco ha la priorità: l’obiettivo è quello di ricalcare il sorprendente girone di andata. L’avversario non è dei più semplici: dopo un pessimo inizio di stagione – iniziata peraltro in ritardo per via della questione stadio –, il Lecco ha iniziato a macinare punti dopo l’arrivo del nuovo tecnico Emiliano Bonazzoli. Dopo la sconfitta a Terni, nei due turni natalizi i lombardi hanno conquistato un sorprendente pareggio a Venezia e una vittoria casalinga contro il Sudtirol. “Affrontiamo una squadra molto motivata, che ha fatto dell’entusiasmo e della caparbietà le sue migliori qualità – ha aggiunto Vivarini -. Servirà lottare su ogni pallone, mettendo rabbia, determinazione, convinzione e fame per cercare di portare a casa il risultato. La partita sarà molto dura e la motivazione farà la differenza”.

Le probabili formazioni

In casa giallorossa dubbi in mediana: al fianco di Verna sarà ballottaggio tra Pontisso e Pompetti, mentre in avanti Iemmello ha buone chance tornare titolare al fianco di Biasci. Sull’out sinistro della difesa, invece, dovrebbe toccare a Krajnc sostituire Veroli. Fronte manzoniani, Bonazzoli non potrà contare su Degli Innocenti e Caporale (il primo squalificato, il secondo alle prese con problemi alla caviglia). 

Catanzaro (4-4-2): Fulignati; Katseris, Scognamillo, Brighenti, Krajnc; Sounas, Verna, Pompetti, Vandeputte; Iemmello, Biasci. Allenatore: Vivarini.

Lecco (4-3-3): Melgrati, Battistini, Celjak, Bianconi, Lepore, Ionita, Sersanti, Crociata, Di Stefano, Novakovich, Buso. Allenatore: Bonazzoli.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
Un’opera rock di assoluto valore artistico, storico e culturale, che ci riporta al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia
Edison Malaj è deceduto schiacciato da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto
Al "Ceravolo" una partita equilibrata con brivido finale per i giallorossi, che salgono a 39 punti
L’uomo è stato portato in elisoccorso all’Annunziata di Cosenza. La strada fortunatamente non era trafficata al momento dell’incidente
"Si sta cercando di delocalizzare il poco rimasto nel capoluogo che fino a ora rendeva la stessa realtà, e l'area più centrale della Calabria, attrattivi"
Dirigenti dell’Anas, indagati per presunta corruzione, avrebbero fornito informazioni riservate sulle gare. Tutto ruota intorno alla Inver
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved