Traffico di cocaina ed eroina nel Catanzarese, blitz dei carabinieri: otto misure cautelari (NOMI)

Emerso un sodalizio operativo nei territori di Girifalco ed aree limitrofe, in particolare Amaroni e Borgia

I Carabinieri della Compagnia di Girifalco, supportati in fase esecutiva da quelli dei comandi territorialmente competenti di Lamezia Terme, Soveria Mannelli, Catanzaro e Soverato e con il supporto dei Carabinieri Cacciatori “Calabria” e del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, nei confronti di 8 indagati sulla base della ritenuta sussistenza di gravi indizi in ordine al delitto di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti del tipo marijuana, cocaina ed eroina.

Nello specifico degli 8 indicati, 2 sono raggiunti dalla misura di custodia cautelare in carcere, 1 destinatario della misura degli arresti domiciliari, 3 sottoposti all’obbligo di dimora con permanenza domiciliare nelle ore notturne, e 2 sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza. Gli elementi indiziari acquisiti hanno riguardato un presunto sodalizio dedito al traffico di stupefacenti, del tipo marijuana, cocaina ed eroina, operativo nei territori di Girifalco ed aree limitrofe, in particolare Amaroni e Borgia.

Nello specifico degli 8 indicati, 2 sono raggiunti dalla misura di custodia cautelare in carcere, 1 destinatario della misura degli arresti domiciliari, 3 sottoposti all’obbligo di dimora con permanenza domiciliare nelle ore notturne, e 2 sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza. Gli elementi indiziari acquisiti hanno riguardato un presunto sodalizio dedito al traffico di stupefacenti, del tipo marijuana, cocaina ed eroina, operativo nei territori di Girifalco ed aree limitrofe, in particolare Amaroni e Borgia.

Le attività investigative

Le investigazioni, avviate nel 2022 a seguito dell’arresto di un soggetto trovato in possesso di oltre 600 grammi di marijuana si sono sviluppate attraverso attività tecniche e di tipo tradizionale e nel corso delle indagini, a riscontro dell’attività investigativa, si procedeva ad arresto in flagranza per lo spaccio di stupefacenti e al sequestro diverse quantità di stupefacenti destinate alle piazze di spaccio dell’hinterland girifalcese, macchinari professionali per il confezionamento sottovuoto, bilance ad alta precisione e scanner per la rilevazione di microspie.

Vanno i carcere

Giuseppe Ziparo, di Catanzaro; Rocco Omungolo, di Catanzaro.

Ai domiciliari

Mike Massara, nato in Francia.

All’obbligo di dimora

Antonio Domenico Ziparo, di Girifalco; Maria Giampà, di Girifalco; Michele Ziparo, di Girifalco; Salvatore Ziparo, di Catanzaro e Giuseppe Serratore, alias lo squalo, di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved