Calabria7

Traffico internazionale di droga, 23 arresti tra Puglia, Calabria e Albania

droga calabria

Gli uomini della Guardia di finanza di Brindisi, coordinati dalla Dda di Lecce, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 persone, di cui 19 in carcere e 4 ai domiciliari, accusate di traffico transnazionale di eroina e cocaina. Gli arresti hanno interessato le province di Brindisi e Taranto, la Calabria e l’Albania.

L’inchiesta

L’inchiesta ha riguardato una presunta organizzazione criminale transnazionale, dotata di disponibilità finanziarie e logistiche, impegnata nel trasporto e nella commercializzazione sul territorio italiano di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente. In particolare le indagini, avviate nel 2018 dal nucleo di polizia economico-finanziaria, hanno evidenziato la presenza a Brindisi di un gruppo che fungeva da terminale italiano di un’organizzazione balcanica, in grado di importare nella provincia di Brindisi significative partite di eroina e cocaina, rispettivamente in arrivo dalla Turchia e dall’Olanda, poi smistate sulle diverse piazze di spaccio della regione e in provincia di Reggio Calabria.

A quanto emerso, il traffico era oggetto di interesse da parte della frangia mesagnese della Sacra corona unita che aveva avanzato pretese sui guadagni.

Oltre al traffico di droga, ipotizzati a vario titolo reati di estorsione aggravata da metodo mafioso, detenzione e il porto in luogo pubblico di armi comuni e da guerra, danneggiamento e autoriciclaggio. In tutto sono 45 le persone indagate.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali, Tansi: Nessuna alleanza. Spazzeremo via la vecchia politica”

Mirko

In casa con 120 kg di marijuana, arrestato

manfredi

Sbarco di migranti nel Catanzarese, quattro positivi al Covid e due con la scabbia

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content