Calabria7

Tragedia familiare dopo lite, uccide il fratello e poi si spara

incidente matera

Ieri sera poco dopo dopo le 22, i cadaveri di due fratelli di origine sarda, Maurizio e Giacomo Pusceddu, rispettivamente di 60 e 54 anni, sono stati trovati in un’abitazione di Oste di Montemurlo, in provincia di Prato. Secondo gli investigatori la dinamica sarebbe compatibile con quella di un omicidio-suicidio. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti in queste ore, Maurizio avrebbe aspettato il ritorno a casa del fratello Giacomo nascondendosi, anche col favore del buio, nelle scale che conducono al terzo piano del condominio dove giovedì sera tardi gli inquilini hanno sentito gli spari.

Indagini in corso

Dopo averne atteso il ritorno a casa, Maurizio avrebbe dunque esploso due colpi di pistola – una Beretta regolarmente detenuta – che hanno colpito Giacomo a una spalla e alla testa mentre stava per aprire la porta del suo appartamento. Poi si sarebbe ucciso a sua volta con un colpo sparato alla testa. I due cadaveri erano tra l’entrata dell’appartamento e il pianerottolo. Sono stati i vicini, sentendo gli spari, ad allertate le forze dell’ordine. Nessuna certezza, al momento, sul movente dell’omicidio. Sono state nel frattempo acquisiti i filmati delle telecamere di sorveglianza e sequestrati i cellulari delle vittime. I rapporti fra i due fratelli erano tesi ma, al momento, non emerge l’esatta causa scatenante dell’azione. Le indagini sono tuttora in corso.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

L’intelligence avverte Biden: “Probabile un altro attacco”

Sergio Pelaia

Bara abbandonata accanto ai cassonetti dell’immondizia, sconcerto a Vercelli

Antonio Battaglia

Colombia, catturato il trafficante di droga Dario Antonio Usuga

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content