Tragedia in montagna: percorrevano la zona con le ciaspole, due escursionisti uccisi da una valanga

Il primo è stato travolto dalla massa nevosa e il secondo è stato trascinato dalla neve in lago vicino, morendo annegato

Due le vittime accertate della valanga in alta val Formazza, nel Piemonte. La valanga si è staccata intorno a mezzogiorno in alta Valle Formazza, in provincia del Verbano Cusio Ossola tra il Toggia e il Passo San Giacomo, intorno a 2.200 metri di quota. È intervenuto il Soccorso Alpino, ma ci sono state grandi difficoltà per il sorvolo dell’elicottero a causa delle condizioni meteo. Il campo base è stato allestito a San Michele.

Le vittime della valanga

Le vittime della valanga

Le vittime sarebbero due escursionisti lombardi provenienti dalla zona di Legnano. I due, di cui non sono ancora state rese note le generalità, stavano percorrendo con le ciaspole una zona tra le più suggestive di questo lembo settentrionale del Piemonte, incuneato verso la Svizzera. Uno dei due corpi è stato ritrovato sotto un metro e mezzo di neve, mentre l’altro si trovava nelle acque del lago di fondovalle. Per primo è stato rinvenuto il corpo dell’escursionista, morto annegato: è stato trascinato dalla massa nevosa nelle acque del lago all’altezza della diga a valle. Poi è stata trovata la salma del secondo scialpinista, nella zona del Lago del Toggia intorno a quota 2200 metri circa.

L’allarme era stato lanciato intorno alle 12 dai guardiani della diga che hanno assistito all’evento e affermavano di aver visto due persone travolte. Gli stessi guardiani, in quanto tecnici del Soccorso alpino e speleologico piemontese, si sono portati sul punto della valanga e hanno iniziato una prima ricerca con esito negativo. Nel frattempo era stato allertato il Servizio Regionale di Elisoccorso di Azienda Zero Piemonte, il cui tecnici hanno proseguito le ricerche individuando i due corpi. Sul posto si è diretto l’elicottero dei Vigili del Fuoco per il recupero della salma in acqua e un’ulteriore squadra del Soccorso Alpino civile con un medico e della Guardia di Finanza per la constatazione dei decessi. (AGI)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Lo rendono noto Pinuccia Cosmano (Filcams Cgil), Antonio Bruno (Fisascat Cisl) e Saverio Scarpino (Uil Tucs).
Smantellata un'organizzazione a delinquere composta da persone indagate per numerose ipotesi di reato
In un caso era stato installato un bypass al fine di evitare il passaggio dal contatore
Il destinatario della misura è stato condannato per associazione di tipo mafioso nell’ambito dell'inchiesta “Infinito”
Due pazienti continueranno a vivere grazie alla donazione e, quindi, al trapianto di due organi salvavita, senza i quali gli stessi avevano poche speranze
Dalle carte emerge il ruolo di uno dei due vibonesi arrestati: "cerniera" tra il gruppo degli 'esfiltratori' della cocaina e quello dei doganieri corrotti
Nel garage di casa rinvenuti 2 chili di sostanze stupefacenti tra marijuana, hashish e cocaina, tutte etichettate con il finto logo di un marchio di moda
Il gip di Reggio Calabria dispone tre arresti: due vibonesi vanno in carcere e una donna di Gioia Tauro finisce ai domiciliari
l'inviato
Negli ultimi 30 anni su questa arteria di comunicazione sono morti decine di giovani e si sono verificati oltre 2mila incidenti
Sottoposto a verifica ed accertamento mediante etilometro, al conducente è stato rilevato un tasso alcolemico superiore a 1 gr/l
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved