Tragico incidente ferroviario nel Cosentino, era di Catanzaro la capotreno deceduta: due le vittime

Insieme a lei ha perso la vita il conducente del camion che, per cause in corso d'accertamento, era bloccato sui binari

Nel tragico incidente ferroviario che ha squarciato la notte calabrese – avvenuto a Corigliano-Rossano in località Thurio – a perdere la vita è la capotreno Maria Pansini, deceduta nello scontro tra il locomotore e un camion rimasto bloccato sui binari all’altezza del passaggio a livello.
La donna, vittima insieme al conducente del camion, era residente nel quartiere Lido di Catanzaro dove viveva con la sua famiglia.

Cosa sappiamo della dinamica

Sul treno regionale viaggiavano una decina di passeggeri che, stando alla nota ufficiale di Rete Ferroviaria Italiana, sarebbero fortunatamente rimasti pressoché illesi. Viaggiava invece da solo il conducente del camion che, rimasto bloccato sui binari dopo aver attraversato il passaggio a livello, sarebbe stato travolto dal treno in transito.
Immediatamente divampate a seguito della collisione, le fiamme hanno poi inghiottito sia il locomotore che il camion, andati completamente distrutti.
“Questa sera, intorno alle 19, un camion ha occupato la sede di un passaggio a livello che dai primi riscontri risulta regolarmente funzionante e chiuso, nei pressi di Thurio, in provincia di Cosenza, scontrandosi con il treno Regionale 5677″, si legge nella nota ufficiale di RFI.

Il cordoglio dell’Associazione Ferrovie in Calabria e dell’assessore Staine

“In questa sera di grande dolore nel cuore di tutti noi amanti delle ferrovie calabresi, il solo nostro pensiero va ai familiari delle vittime, ed alla grande famiglia dei ferrovieri: non ci sono davvero altre parole”. Questo il messaggio giunto dall’Associazione Ferrovie in Calabria.
“Esprimo profondo cordoglio per le famiglie della capotreno e del conducente del camion morti nel tragico incidente a Thurio di Corigliano Rossano”, scrive invece in una nota l’assessore regionale ai Trasporti, Emma Staine. “Sono certa che la magistratura accerterà l’esatta dinamica dei fatti ed eventuali responsabilità. Per ora prevale il dolore per il tragico evento e la volontà di astenersi da sterili polemiche”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Difendiamo il prodotto italiano" è lo slogan della mobilitazione degli agricoltori
Tra i rifiuti bruciati c'era anche della plastica, i cui fumi inalati rischiano di provocare un avvelenamento da sostanze chimiche tossiche e danni alla trachea, alle vie respiratorie e ai polmoni
È il modello che viene utilizzato per il versamento di tributi, contributi e premi e permette, nella stessa operazione, anche la compensazione di eventuali crediti
In genere avviene dopo 10 anni, ma ci sono anche casi in cui interviene prima: in quali casi succede
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved