Calabria7

Trasporti, l’Associazione Ferrovie in Calabria festeggia il nuovo Frecciargento

“Con già oltre 50 posti prenotati in partenza da Sibari, il nuovo collegamento Frecciargento Sibari – Roma Termini – Bolzano, che prenderà il via lunedì 16 settembre, si appresta già dal primo giorno di servizio a riscuotere un incredibile successo. Per festeggiare l’avvio di questo nuovo servizio, inedito nella storia della nostra Regione e che darà la possibilità all’intero bacino d’utenza della sibaritide (oltre 200.000 abitanti) di raggiungere velocemente la Capitale oltre che le città di Firenze, Bologna, Verona, Rovereto, Trento e Bolzano, l’Associazione Ferrovie in Calabria è lieta di presentare l’evento “Da Sibari a Bolzano”: assieme ai primi viaggiatori ed alle autorità del territorio, alle ore 6.00 di lunedì 16 settembre, presso la stazione di Sibari, festeggeremo l’avvio del servizio con il classico taglio della torta (offerta in sponsorizzazione dagli amici di Zampino Viaggi, tour operator di Corigliano) che offriremo ai presenti, ed un simbolico “varo” del convoglio con spumante”. E’ raggiante Roberto Galati, Associazione Ferrovie in Calabria, sul nuovo Frecciargento Sibari – Roma Termini – Bolzano.

“Un remake della nostra iniziativa -prosegue- organizzata l’11 giugno 2017 a Rosarno, in occasione della prima fermata dei collegamenti Frecciargento tra Reggio Calabria Centrale e Roma Termini, una delle battaglie storiche (e vinte) dell’Associazione Ferrovie in Calabria: portò decisamente molta fortuna, nonostante lo scetticismo di molti. Oggi Rosarno è una delle stazioni che generano tra i più alti numeri di saliti/discesi dai Frecciargento: la nostra speranza è che anche Sibari possa finalmente generare numeri di tutto rispetto, garantendo la sostenibilità economica di questo nuovo servizio Frecciargento che, ricordiamo, sarà prolungato fino a Crotone/Catanzaro Lido una volta completata ed attivata l’elettrificazione su questo tratto, facendo venire meno la necessità di sovvenzione regionale per la copertura dei costi di esercizio non garantiti dalla vendita dei biglietti. Ma visti i numeri presenti sul sistema di acquisto biglietti di Trenitalia, con oltre 50 posti occupati in partenza da Sibari già dal prossimo lunedì, possiamo ben sperare”.

Inoltre, saranno disponibili nuove coincidente tra bus e Frecciargento. Un modo per incentivare ulteriormente l’utilizzo di questo nuovo servizio anche grazie all’impegno delll’Assessore Regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno che, assieme alla Senatrice M5s Rosa Silvana Abate, ha comunicato che già da lunedì 16 settembre, grazie alla disponibilità delle Autolinee Scura, sarà garantito questo servizio  con una coppia di autobus Rossano Scalo FS – Sibari, con i seguenti orari e fermate:
Direzione da Corigliano-Rossano a Sibari
5,20 ROSSANO SCALO FS
5,22 CTR. FRASSO
5,25 CTR. TOSCANO JOELE
5,27 CTR. FABRIZIO PICCOLO
5,30 BIVIO SCHIAVONEA
5,35 CORIGLIANO AGIP
5,37 CORIGLIANO ESSO
5,45 BIVIO – CANTINELLA
5,50 SIBARI
Direzione da Sibari a Corigliano-Rossano
ROSSANO SCALO FS 23:15
CTR. FRASSO 23:13
CTR. TOSCANO JOELE 23:10
CTR. FABRIZIO PICCOLO 23:08
BIVIO SCHIAVONEA 23:05
CORIGLIANO AGIP 23:00
CORIGLIANO ESSO 22:58
BIVIO – CANTINELLA 22:50
SIBARI 22:45

“Devo ringraziare l’Impresa Autolinee Scura – afferma l’assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno in occasione della conferenza di presentazione dello scorso 6 settembre – che ha immediatamente accolto la nostra proposta di organizzare i propri servizi TPL per garantire il collegamento su Sibari da Corigliano-Rossano.

E’ questo solo il primo tassello per la istituzione di un combinato modale vero e proprio, che permetterà agli utenti del treno Sibari-Bolzano, che partono da Corigliano-Rossano o sono diretti a tale comune, di accedere al servizio prenotando e acquistando un unico ticket direttamente sui canali di vendita Trenitalia.”
E’ attualmente allo studio anche un’importante iniziativa di combinato modale tra Castrovillari e Sibari, che renderebbe così possibile l’utilizzo del moderno Frecciargento effettuato con ETR600, anche dai popolosi centri posti ai piedi del Pollino.

Altra notizia molto importante e che sta molto a cuore all’Associazione Ferrovie in Calabria, viste le nostre rimostranze che vanno avanti da mesi, è l’istituzione di una nuova fermata che sarà attiva entro dicembre (in tempi realmente da record!), che nascerà a Settimo di Montalto, a poca distanza dall’UNICAL e velocemente raggiungibile dall’area urbana di Cosenza e Rende, che finalmente potrà servirsi di un collegamento ferroviario ad Alta Velocità senza la necessità di raggiungere Paola. Nello specifico, la nuova fermata sarà costruita in tempi così brevi grazie ad una concezione modulare con struttura prefabbricata, già sperimentata persino da Fondazione FS Italiane lungo linee ferroviarie turistiche, in luoghi di elevato interesse naturalistico/culturale eccessivamente lontane dalle stazioni ferroviarie già esistenti. Ancora una volta, quindi, l’elevato livello di competenza e passione dell’Assessore Roberto Musmanno, nonostante la presenza di ancora tantissime criticità nell’ambito dei trasporti pubblici, porta la Calabria in prima linea a livello nazionale nella programmazione di sistemi di trasporto pubblico integrati, nel resto d’Italia non sempre esistenti o comunque strutturati con servizi a lunga percorrenza. Il giardino del vicino non è sempre più verde, e sempre più spesso molti luoghi comuni sulla presunta assoluta efficienza del resto d’Italia, vengono smentiti dai fatti.

Lunedì 16 settembre, a Sibari, in diretta Facebook, parleremo anche di questo, e di ciò che risulta ancora necessario e di estrema urgenza per una normalizzazione dei servizi ferroviari a lunga percorrenza in Calabria: ripristino del collegamento Intercity Notte Reggio Calabria Centrale – Milano Centrale via Jonica, l’istituzione di un collegamento Frecciarossa (o anche Frecciargento, e vedremo perché), tra Reggio Calabria Centrale e Milano Centrale / Torino Porta Nuova, sfruttando la rete ad Alta Velocità a nord di Salerno”.

Redazione Calabria 7

 

Articoli Correlati

Carceri, sciopero fame detenuti alta sicurezza a Cosenza

Matteo Brancati

Antitrust: Codacons denuncia mancato incontro con presidente

Matteo Brancati

Ospedali, M5S: “Via libera a vendita Tecnis”

Matteo Brancati