Calabria7

Travel Experience Awards 2022, la Calabria vince con un percorso promosso da Eimì Experience

Per il terzo anno consecutivo la Calabria si è aggiudicata il Travel Experience Awards 2022, il prestigioso premio Bitesp, la Borsa internazionale del turismo esperienziale, tenutasi il 23 e il 24 Novembre a Venezia. Il contest si è svolto online, sui social media Instagram e Facebook, dove tutti i partecipanti hanno postato le loro esperienze esortando gli utenti ad “Adottare un’esperienza”. Per adottare un’esperienza era necessario votare con un like il post del percorso preferito, condividerlo e compilare il form, per vivere l’esperienza in prima persona, con uno sconto dedicato. La start-up innovativa Eimì Experience si è presentata con due percorsi alla scoperta di due luoghi incontaminati e due siti di interesse storico della regione Calabria. Il primo percorso “Un vino profumato di miele” (Odissea XVI 48-50) vincitore del contest parte alla scoperta della terra dei Feaci e del leggendario percorso che portò Ulisse al borgo di Tiriolo, il luogo in cui avvenne l’incontro con la principessa Nausicaa.

Tra miti, vino, miele, leggende e botteghe artigiane, ci si perde ascoltando la storia del protagonista dell’Odissea che naufragò sulle coste lametine. Il percorso prevede la visita in una prestigiosa e storica cantina di Lamezia, dove si verrà guidati in una passeggiata tra i secolari alberi di ulivo alla scoperta delle cantine di fermentazione e della splendida barricaia sotterranea; la visita al frantoio dove nasce l’olio e la degustazione di una selezione di vini e dell’olio extravergine guidati dal Sommelier. Si continua con una visita all’apiario, scoprendo come si ottengono i diversi tipi di miele, tutto accompagnato da una piacevole degustazione dei quattro tipi di miele prodotti dall’azienda. Il percorso si conclude ammirando lo spettacolo del sole che tramonta dietro le Eolie e la vista che si apre sullo Stromboli fumante.

Il secondo percorso proposto “Tour Cassiodoro” parte alla scoperta delle Vasche di Cassiodoro a Copanello di Stalettì, un luogo suggestivo lungo la costa dei saraceni, così chiamate perché il senatore romano Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, decretò che queste vasche venissero utilizzate per scopi di allevamento, durante il regno romano-barbarico. Oltre al racconto storico-culturale, durante il Tour di Cassiodoro è possibile nuotare tra gli scogli di granito nelle limpide acque azzurre; navigare lungo la costa ionica per scoprire scogli, spiagge segrete, grotte in cui fare snorkeling, sup, yoga o rilassarsi come su un’isola deserta; visitare il MU.MA.K, Museo delle antiche Ancore e del Mare, attento alla tutela e alla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche della Baia di Caminia. Dulcis in fundo, il percorso si conclude con una cena romantica in riva al mare. La cerimonia di premiazione è stata presieduta dal presidente della Bitesp, Leonardo Surico. Il premio è stato consegnato a Paola Antonietta Scuticchio, amministratrice della start-up che, al fine di due intensi giorni di scambi e interazioni con operatori del turismo e fruitori, è rientrata vincitrice nella sua amata Calabria.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content