Calabria7

Tremolada regala la prima gioia al Cosenza: punticino d’oro a Monza

monza-cosenza

di Antonio Battaglia – Un punticino d’oro perché ottenuto in rimonta, da 2-0 a 2-2, e con grande personalità su un terreno difficilissimo. Il Cosenza esce a testa alta dall’U-Power Stadium e ferma il Monza sul pareggio. Dopo due errori marchiani della difesa, i Lupi reagiscono con carattere e, complice l’ingresso del neo acquisto Tremolada e i regali ricambiati dagli avversari, riescono a mettere in seria difficoltà una compagine candidata alla promozione. Ancora una volta, il Cosenza dimostra di poter sopperire ai propri limiti tecnici con forza di volontà e sacrificio.

Primo tempo

Nei primi scampoli di gara il Monza gestisce il possesso palla in attesa di spazi per potersi rendere pericolosa dalle parti di Falcone, ma deve fare i conti il piglio aggressivo e coraggioso dei Lupi. La svolta inattesa arriva al minuto 8: calcio d’angolo dalla destra di Barberis per la spizzata sul primo palo di Gytkjaer, che trova Barillà lasciato colpevolmente libero di colpire a rete dai difensori rossoblu. Sull’onda dell’entusiasmo, i biancorossi continuano a proporsi nella metà campo avversaria complicando i tentativi di manovra del Cosenza.

Al 24′ Barillà si rende pericoloso con una conclusione che sfiora lo specchio. Un paio di minuti dopo, ecco il raddoppio dei padroni di casa con Gytkjaer che, dopo una buona discesa centrale, calcia dal limite dell’area trovando l’angolino basso alla destra di Falcone. Il Monza sembra in pieno controllo del match, ma nel finale il Cosenza tenta una timida reazione e al 35′ si rende pericoloso con le conclusioni di Baez e Gliotti. Al 40′, ci pensa la squadra di Brocchi a riaprire il match: punizione dalla fascia sinistra in area di Baez, Paletta svetta sul primo palo mandando erroneamente la palla all’interno della propria porta.

Secondo tempo

Nella ripresa la squadra di Occhiuzzi si dispone ordinatamente sul campo, provando a riconquistare palla velocemente e a ripartire in contropiede. L’ingresso di Tremolada mette ulteriormente in difficoltà i padroni di casa, che mantengono il pallino del gioco senza senza riuscire a spingersi in avanti. Al 67′, il neo acquisto rossoblù pareggia i conti: erroraccio in fase d’impostazione di Bettella, che consegna palla sulla trequarti a Tremolada bravo ad accentrarsi e insaccare all’angolino basso.

Brocchi opta per gli ingressi di Colpani e D’Errico e il Monza comincia a spingere sull’acceleratore nel tentativo di tornare in vantaggio. Il Cosenza, dalla sua, abbassa il proprio baricentro sotto la pressione biancorossa e difende strenuamente il prezioso pari. All’85’ girandola di cambi: tra le file del Monza entrano Sampirisi e Maric, sponda ospiti spazio a Vera, Sueva e Kone. Proprio il centrocampista di proprietà del Torino rischia di complicare clamorosamente la partita in pieno recupero, quando stende fallosamente Colpani procurandosi l’espulsione diretta. L’ultima ghiotta chance, però, capita proprio ai Lupi: Tremolada suggerisce in profondità per Sciaudone, sull’ultimo passaggio per Sueva interviene però di Gregorio con una uscita bassa che impedisce agli ospiti di realizzare il terzo gol.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sanità, sit-in a Cosenza per riapertura poliambulatori

Mirko

Il catanzarese Miliè cresce e vola in Francia per una competizione

Andrea Marino

Terremoti, scosse nel Cosentino

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content