Calabria7

Tromba d’aria in Sicilia, bus investito da un fiume di fango si ribalta

tromba d'aria palermo

Una bufera d’acqua e vento si è abbattuta in Sicilia, tra le province di Palermo e Agrigento. Un bus si è ribaltato lungo la statale 624. Nessuna delle persone rimaste ferite è in gravi condizioni. Sul posto dell’incidente sono giunte tre ambulanze e alcune squadre dei Vigili del Fuoco. I testimoni a bordo hanno detto di avere vissuto attimi di terrore e hanno subito telefonato ai familiari per cercare di rassicurarli. L’autista del pullman, che si è ribaltato all’improvviso a causa della furia del vento e del fiume d’acqua e fango che ha invaso la strada, ha detto di non avere mai visto nulla di simile. La zona dell’incidente, dove nel pomeriggio si era abbattuto un violento temporale, è stata interessata anche da una intensa tromba d’aria.

La situazione

Il maltempo sta provocando danni e allagamenti a Corleone, Contessa Entellina, Santa Margherita Belice, Sambuca di Sicilia e Poggioreale. In queste ore sono arrivare decine di richieste ai vigili del fuoco per i mezzi movimento terra per liberare le strade dal fiume di acqua e fango. Sono stati richiamati in servizio decine di squadre dei vigili del fuoco. La situazione in quelle zona, raccontano i testimoni, è drammatica.

Il maltempo si è abbattuto anche su Trapanie la città è stata sferzata da una bufera d’acqua e vento. Alcune strade del capoluogo e della vicina Erice, già duramente messe alla prova dall’alluvione di lunedì scorso, sono state nuovamente allagate. L’acqua ha invaso alcuni scantinati ed esercizi commerciali. Sommerse dall’acqua la via Dell’Uva e la via Marsala, dove nei giorni scorsi era saltata pure la fognatura. Decine le strade impraticabili diverse auto sono rimaste bloccate. Inagibile la strada provinciale Immacolatella – Erice. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco.

Fiume di fango

“La Palermo Sciacca è impraticabile – si legge in una nota – invasa da un fiume d’acqua e fango. Molti automobilisti sono rimasti intrappolati e ci hanno chiesto aiuto. Diverse famiglie che erano nelle loro abitazioni ci hanno segnalato allagamenti e danni. Invitiamo tutti a non uscire in questo momento per precauzione e per consentire ai mezzi di soccorso di operare”.

Un appello rilanciato anche da Leonardo Spera: “La situazione è preoccupante. Invitiamo tutti a restare nelle loro case e a non mettersi in viaggio. Nella zona del bivio Gulfa, dove si è ribaltato l’autobus di linea, sono state inviate subito tre ambulanze e una gru che è al lavoro per risollevare il pullman. E’ ancora presto per fare una conta dei danni, ma sicuramente sono ingenti”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fascia, il Comune più vecchio d’Italia, dopo 23 anni avrà una nuova nascita

Giovanni Bevacqua

Greta muore a 2 anni per una malattia: i genitori avevano perso un altro figlio nello stesso modo

Antonio Battaglia

Malore per Umberto Bossi, il “senatur” ricoverato in ospedale

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content