Calabria7

Troppa Juve per questo Crotone: all’Allianz Stadium arriva il quinto ko consecutivo

juventus-crotone

di Antonio Battaglia – Buona la prima mezz’ora di gioco, poi sale in cattedra Ronaldo e il match diventa sostanzialmente proibitivo. Niente impresa per il Crotone, che all’Allianz Stadium viene travolto dalla Juventus di CR7. 3-0 il risultato finale di un match quasi mai in discussione, con i bianconeri completi padroni del campo dopo la rete del vantaggio. E’ il quinto ko consecutivo per gli Squali, che domenica prossima sfideranno il Cagliari in una partita da dentro o fuori. Gettare il cuore oltre l’ostacolo o scivolare nei bassifondi della classifica rischiando di compromettere inesorabilmente la categoria: il Crotone non può più permettersi passi falsi.

Primo tempo

Il Crotone si schiera con il 4-4-2, modulo speculare a quello scelto da Pirlo, e si rende pericoloso dopo sei minuti con una conclusione di Reca che termina fuori di poco. Il gioco si concentra prevalentemente a metà campo, con le due squadre che sbagliano parecchio in fase di costruzione e non riescono a impensierire le rispettive retroguardie.

Al 18’, ghiotta chance per i padroni di casa con Ramsey che cicca completamente la conclusione a pochi metri da Cordaz. La Juventus aumenta i giri del motore e al 28’ Ronaldo, disturbato anche da una deviazione di Cordaz, sbaglia a porta vuota dopo il gran cross a tagliare di Chiesa. A mezzora inoltrata è De Ligt a sfiorare il vantaggio: dopo una serie di rimpalli e una conclusione di Ronaldo ribattuta, De Ligt raccoglie il pallone e colpisce con il sinistro a colpo sicuro mandando fuori di pochissimo.

Sull’onda dell’entusiasmo, i padroni di casa continuano a spingere e al 38’ Ramsey colpisce la traversa con un colpo di testa sul suggerimento di Chiesa. Una manciata di secondi dopo, la Juve passa in vantaggio con un’incornata perfetta di Cristiano Ronaldo sull’assist perfetto dalla sinistra di Alex Sandro. Gli Squali provano a reagire sul ribaltamento di fronte, con un cross di Messias in mezzo che Reca manda sul fondo dopo aver anticipato Danilo. In pieno recupero, la Juve aumenta le distanze con un altro colpo di testa imperioso di Cristiano Ronaldo sul cross di Ramsey.

Secondo tempo

In avvio di ripresa Stroppa manda in campo Marrone al posto di Luperto. Gli Squali aumentano il forcing e si dilungano nel possesso palla, ma gli spazi concessi dalla Juve sono pochissimi. Al 62’, Chiesa mette in mezzo un pallone molto invitante per Ronaldo, che viene anticipato provvidenzialmente da Golemic. Tre minuti dopo, è Cordaz a superarsi di piede su un tiro potente di Ronaldo. 

I bianconeri sono assoluti padroni del campo e al 66’ chiudono definitivamente i conti: corner di Chiesa, il colpo di testa di De Ligt viene murato dalla difesa ma sul pallone arriva Mckennie che fredda Cordaz dal centro dell’area di rigore. Stroppa manda in campo Rispoli, Zanellato e Simy, mentre tra le file della Juventus trova spazio Fagioli. Il Crotone sparisce completamente dal campo e al 75’, Ramsey si divora il poker con una conclusione mancina non perfetta che permette a Cordaz di salvarsi in corner. Nel finale c’è spazio per un’altra girandola di cambi e poco altro. Il Crotone esce sconfitto dallo “Stadium” e consolida sempre di più l’ultima posizione in classifica. 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sanità, Corte dei conti: “I calabresi da 10 anni stanno pagando le voragini del sistema”

bruno mirante

Calciomercato Cosenza, ecco il primo rinforzo: domani firma Omeonga

Antonio Battaglia

‘Ndrangheta: insediata commissione d’accesso al Comune di Cutro

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content