Calabria7

Truffa i clienti della propria agenzia di viaggi, condannata 41enne vibonese

crociere corigliano

Il Tribunale di Vibo Valentia ha condannato a 3 anni di reclusione, seimila euro di multa, più l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e il risarcimento dei danni alle parti civili Stefania Messina, 41 anni, di Vibo Valentia, titolare di un’agenzia di viaggi nella città capoluogo e nei cui confronti la Procura aveva elevato 28 capi di imputazione per il reato di truffa. Per 25 di questi, l’imputata è stata condannata, per due assolta e per uno è stato dichiarato un non luogo a procedere per difetto di querela. Secondo l’accusa, l’imputata avrebbe intascato cospicue somme di denaro dai clienti dell’agenzia per viaggi poi non regolarizzati e mancanti di prenotazione, procurandosi così un ingiusto vantaggio patrimoniale con altrui danno. Diverse anche le crociere truffate, attraverso l’omissione di tutte le necessarie formalità per l’organizzazione del viaggio e delle prenotazioni dopo aver intascato i soldi. Ben 34 le persone offese, molte delle quali si erano costituite parti civili nel processo dopo aver denunciato la truffa alla Guardia di Finanza e ai carabinieri.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Omicidio Barbieri, un risultato che per il momento rende giustizia

manfredi

Sorpreso in auto con 400 grammi di cocaina, arrestato giovane catanzarese

Mirko

‘Ndrangheta, Dia confisca beni per 10 milioni in Emilia Romagna

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content