Truffa nei contratti di energia, annullato ordine di carcerazione per un giovane vibonese

L'uomo era stato rinviato a giudizio insieme ad altre otto persone, tutte condannate in primo grado e successivamente assolte

Il Tribunale di Milano, nona sezione penale, in funzione di giudice dell’esecuzione, ha annullato un ordine di carcerazione nei confronti del 35enne vibonese M.P.. L’uomo era stato rinviato a giudizio insieme ad altre otto persone, tutte condannate in primo grado e successivamente assolte dalla Corte di appello di Milano.

Annullato ordine di carcerazione

Annullato ordine di carcerazione

Condannato in primo grado ad otto mesi di reclusione, M.P. aveva proposto tramite il proprio legale di fiducia. l’avvocato Santo Cortese, ricorso per incidente di esecuzione al Tribunale di Milano chiedendo l’annullamento dell’ordine di carcerazione, in base all’art. 587 cpp e pertanto sull’effetto estensivo della sentenza (emessa dalla Corte di appello di Milano per gli altri coimputati che avevano proposto appello avverso al sentenza di primo grado), secondo cui l’impugnazione proposta da uno degli imputati, purchè non fondata su motivi esclusivamente personali, giova anche agli altri imputati. Il pm aveva espresso parere contrartio, Il giudice presso il Tribunale di Milano in funzione di giudice dell’esecuzione della pena , ritiratosi in camera di consiglio, ha annullato la carcerazione e pertanto l’ordine di esecuzione della pena nei confronti di MP, che pertanto resta libero accogliendo le doglianze proposte nel ricorso dalla difesa.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La Cgia di Mestre denuncia il fenomeno della crescente presenza nel settore di installatori, sprovvisti dell'adeguata formazione obbligatoria
Gli imputati dovranno pagare anche una provvisionale di 50 mila euro per i genitori e 10 mila euro per il fratello
Le piattaforme procurano volontà di passare sempre più tempo online, astinenza quando si è offline e fallimento nel controllo del tempo
“In questo anno e mezzo di governo, traspare il solito odio rosso senza vergogna. Una vera e propria escalation di insulti ai danni della presidente”
Vittima e aggressore sono già stati indagati nell'Operazione Tritone. Dietro il tentato omicidio l'ombra della mafia nel settore degli autospurghi
Gli amministratori comunali si sono confrontati con i partner del progetto "La Città della Cultura". Il sindaco: “Vogliamo essere pronti"
“L’idea del Governo di realizzare nella zona di Alli di Catanzaro un CPR si pone in modo netto contro le aspirazioni di crescita della città”
La candidatura del presidente della Regione era stata anticipata. "Ho deciso di dare una mano al ministro", aveva detto
La donna ha anche aggredito un’impiegata che ha cercato di fermarla. I danni complessivi sono stati di circa 1.500 euro
Il deceduto è di nazionalità georgiana ed è stato trovato vicino ai bagni pubblici. Gli inquirenti hanno disposto l’autopsia
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved