Truffa su erogazioni pubbliche, sequestro beni a imprenditori

Bonus spesa Covid

Beni per 230 mila euro sono stati sequestrati a 10 persone indagate nell’ambito di un’inchiesta dei finanzieri del comando provinciale di Crotone per truffa aggravata finalizzata al conseguimento di indebite erogazioni pubbliche.

Gli indagati sono destinatari di un provvedimento di sequestro preventivo di disponibilità finanziarie e beni immobili, emesso dal Tribunale della città calabrese. L’indagine coinvolge complessivamente 59 imprenditori agricoli dei Comuni di Isola Capo Rizzuto, Cutro, Strongoli ed è volta a verificare la legittimità delle percezioni di finanziamenti comunitari per il settore.

Gli indagati sono destinatari di un provvedimento di sequestro preventivo di disponibilità finanziarie e beni immobili, emesso dal Tribunale della città calabrese. L’indagine coinvolge complessivamente 59 imprenditori agricoli dei Comuni di Isola Capo Rizzuto, Cutro, Strongoli ed è volta a verificare la legittimità delle percezioni di finanziamenti comunitari per il settore.

L’attività dei finanzieri, svolta integrando i dati acquisiti attraverso i sistemi informatici in dotazione al corpo con le informazioni ottenute dall’analisi dei fascicoli aziendali acquisiti dall’ Arcea (Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura) e dai Caa (Centri Assistenza Agricola), avrebbe permesso di accertare la presentazione di istanze di accesso ai contributi comunitari attraverso l’utilizzo di contratti di affitto intestati a soggetti deceduti e la produzione di falsi titoli di possesso. Da qui la denuncia alla Procura della Repubblica di Crotone 45 responsabili. Su richiesta del sostituto procuratore Alessandro Rho, che ha diretto le indagini, il Tribunale di Crotone ha fatto scattare, nei confronti di dieci indagati, la misura cautelare del sequestro patrimoniale per un importo equivalente ai contributi pubblici indebitamente percepiti.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'approfondimento
L’Agenas traccia un quadro impietoso delle prestazioni dello Jazzolino di Vibo. Ecco i dati presi in esame e le performance delle aree cliniche esaminate
Diretta
La delibera, approvata all'unanimità, consente al Comune di avere a disposizione le somme per procedere all'aggiudicazione del terzo lotto
L'inchiesta della Guardia di Finanza nel settore del commercio del prodotti petroliferi. Coinvolte diverse regioni: dalla Calabria fino al Trentino Alto-Adige
L’operazione di ricalcolo delle rate, necessaria alla luce delle variazioni della cornice normativa, interessa oltre 512.000 famiglie 
Trovata anche l'ultima persona che mancava all'appello nell'affondamento di una barca turistica nelle acque tra Lisanza e Dormelletto
Tutte le persone che erano a bordo sono finite in acqua, molte si sarebbero salvate a nuoto
Sedici tunisini sono stati bloccati mentre con una barca di legno di 6 metri stavano facendo rotta verso l'isola
Il presidente in carica vince al secondo turno contro il candidato dell'opposizione Kemal Kilicdaroglu
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved