Truffa sulle ricette per intascare i rimborsi, informatore scientifico calabrese torna in libertà

La misura cautelare è stata sostituita con quella meno afflittiva dell'interdizione della professione di informatore farmaceutico per la durata di sei mesi

Ieri innanzi al sostituto procuratore della Repubblica di Castrovillari Flavio Serracchiani è stato interrogato l’informatore farmaceutico Eduardo Aiello, difeso dall’avvocato Pietro Chiodo coadiuvato dall’avvocato Salvatore Frisenda e dal dottor Rolando Chiodo. Aiello fu coinvolto insieme ad altre 19 persone (farmacisti, medici ed informatori farmaceutici) nell’inchiesta della Procura della Repubblica di Castrovillari che lo vede accusato in concorso dei reati di produzione di false ricette mediche, falso ideologico e truffa ai danni dello Stato.

Informatore scientifico in libertà

Informatore scientifico in libertà

L’operazione scaturita dalle indagini portò all’arresto di 4 coindagati (tra cui Aiello), dapprima con la custodia cautelare in carcere, poi sostituita dal Tribunale del Riesame di Catanzaro in quella meno afflittiva degli arresti domiciliari. Nel corso dell’interrogatorio Eduardo Aiello ha ribadito la propria estraneita’ ai fatti contestati ed all’esito dell’interrogatorio la difesa ha insistito nel ribadire l’estraneita’ di Aiello ai fatti contestati nonche’ l’insussistenza di esigenze cautelari, chiedendo la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari, istanza quest’ultima che veniva accolta dal gip di Castrovillari Falerno, che sostituiva detta misura con quella interdittiva della professione di informatore farmaceutico per la durata di sei mesi, ordinando l’immediata liberazione dell’Aiello che in serata veniva rimesso in liberta’.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Vi aspettiamo per tributare a tutti voi i giusti riconoscimenti per il magnifico traguardo sportivo raggiunto"
Il direttore dell'agenzia ha evidenziato che "le immagini in tempo reale mostravano un'imbarcazione che sollevava interrogativi"
È stato rimarcato che il nuovo gruppo sposa e porterà avanti il progetto politico del centrodestra cittadino, regionale e nazionale
"Serve una rivoluzione delle coscienze, una assunzione di responsabilita' da parte di ogni cittadino nelle piccole e grandi scelte di ogni giorno"
L’uomo, tratto in arresto lo scorso agosto, avrebbe picchiato e aggredito in più occasioni la madre e la compagna
Il capogruppo Dem in Consiglio comunale: "A muoversi devono essere tutte le parti politiche, al di là di colore e schieramento"
Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e guardia di finanza. Strada al momento chiusa al transito in entrambi i sensi di marcia
A scoprire il murale sono stati il prefetto di Cosenza, il comandante della Legione Carabinieri "Calabria" e il sindaco di Diamante
Il testo affronta in modo critico le tematiche più rilevanti del sistema penale italiano con un taglio volutamente discorsivo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved