Calabria7

“Tu sai perché”, operaio gambizza il presunto pusher dei figli

aggredisce compagna

“Tu sai perché, questo è per i miei figli” sono state le parole di un padre, prima di fare fuoco sulle gambe dell’uomo che sospettava essere il pusher di droga dei figli. La vittima, un suo vicino di casa, è un ambulante di 53 anni. A sparare, invece, è stato un operaio di 38 anni di Siracusa che ora si trova agli arresti domiciliari.

L’indagato ha confessato al pm di Siracusa di avere pianificato l’agguato. Il movente del padre è chiaro, e lo ha ammesso: la rabbia e il timore che quell’uomo trascinasse i propri figli negli ambienti degli stupefacenti.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, importante flessione sui nuovi contagi (+270) ma troppi decessi (+14)

Giovanni Bevacqua

‘Ndrangheta, fa arrestare boss: “Isolato dalla comunità”

Mirko

Rinascita Scott, valanga di rinvii a giudizio. Da Adamo a Giamborino: ecco chi va a processo (NOMI)

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content