Uccide la madre e la nasconde in un sacco per 7 giorni, arrestato 59enne

L’uomo avrebbe ucciso la madre per alcuni pagamenti insoluti col condominio, circa 3mila euro, e aveva paura che la donna lo scoprisse
violentata

Ha tenuto il suo corpo chiuso in un sacco, dentro l’armadio di casa. E ha vissuto con il cadavere per sette giorni, senza dare all’esterno segni di squilibri psicologici. Un uomo di 59 anni ha ucciso la madre, chiudendone poi il corpo in un sacco sigillato, nel quartiere Primavalle a Roma. Poi ieri notte, dopo oltre una settimana, ha chiamato i carabinieri. La donna, 88 anni, è stata uccisa con alcune coltellate. Il figlio si trova ora in stato di fermo nel carcere di Regina Coeli.

La telefonata al 112 è arrivata poco prima delle 2 e poi, seguendo le indicazioni dell’uomo, i carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato e del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, sono intervenuti in via Pietro Gasparri nel quartiere Primavalle. Nell’appartamento, chiuso in un armadio della camera da letto, hanno trovato il cadavere della 88enne chiuso in un sacco. Sul posto è intervenuto il medico legale, il magistrato di turno ed i Carabinieri del Nucleo Investigativo per i rilievi.

Il movente

L’uomo avrebbe ucciso la madre per alcuni pagamenti insoluti col condominio, circa 3000 euro, e aveva paura che la donna lo scoprisse. La donna è stata raggiunta da tre coltellate alla schiena sferrate all’improvviso. Il figlio, secondo quanto si apprende, non lavorava e viveva con la madre e della sua pensione.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I contratti e le progressioni dei dipendenti sono stati bloccati per diversi anni. La decisione beneficerà circa 1.000 impiegati
I dati di Coldiretti Calabria: "Il 67% tolti all'agricoltura. Legge contro consumo indiscriminato da 10 anni nei cassetti del Parlamento"
Maxi operazione dei carabinieri di Crotone che ha portato all'esecuzione delle misure cautelari: 5 in carcere e 4 agli arresti domiciliari
Rimasto ferito anche il conducente di un furgoncino speronato dal camion. Il corpo dell'uomo rimasto bloccato tra le lamiere
"La situazione è drammatica", scrive Vittimberga in una lettera indirizzata a ministri dello Stato, prefetto e Regione Calabria
L'incontro dopo le problematiche sollevate dal sindacato Usb e dagli studenti. Amc "assente" ma Bosco precisa: "Attendere nomina nuovo Dg"
Il 20enne era in auto con amici che lo riprendevano per una sfida social. La sua auto "viaggiava a 124km/h immediatamente prima dell'impatto"
Il cosentino era in Francia da 16 anni sotto falso nome e faceva il pizzaiolo dopo la condanna all'ergastolo per duplice omicidio
"Si faccia rumore per dire che i dati sulla violenza di genere sono inquietati. Giulia non sia dimenticata". Prevista una seconda funzione
Il piccolo di 12 anni era in casa col fratellino di 6 durante il femminicidio. L'uomo l'avrebbe uccisa perché "era stato tradito"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved