Calabria7

UMG, iniziativa per ricordare la strage di Capaci (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi

Incontro all’Università Magna Grecia di Catanzaro per ricordare la strage di capaci in occasione del 27esimo anniversario della strage in cui morirono il giudice Falcone, sua moglie e i tre agenti della scorta. Damiano Carchedi garante studenti sociologica dell’Università magna Graecia spiega il significato di un’evento per non dimenticare i due giudici.

“Continuare a portare aventi le idee di questi due magistrati. Fondamentale fare iniziative per sensibilizzare i giovani per portare avanti i valori di Falcone e Borsellino” ha spiegato Carchedi. Da tre anni è stata intitolata un’aula ai giudici Falcone e Borsellino . Falcone ci ha lasciato il messaggio di quanto sia importante essere uomini liberi. Lui è stato tradito dai suoi colleghi ma ha fatto si che molti aprissero gli occhi. Serve presa di coscienza sul campo”.

All’iniziativa ha preso parte il Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme dott. Salvatore Curcio. Presente anche il Presidente della Commissione regionale speciale contro la ndrangheta, Arturo Bova

“Iniziativa dal titolo “Capaci di non dimenticare”. Mai dimenticare valori ed insegnamenti ereditati da tutti i caduti di mafia che sono testimonianza silente di quello che deve essere nostro impegno in società Iniziative improntante nella misura in cui il sistema di contrasto generale l fenomeno mafioso non può prescindere da rivoluzione formativa” ha detto il Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme.

Il Presidente della Commissione regionale speciale contro la ndrangheta, Arturo Bova ha dichiarato invece; “La politica cosa può fare. Può riscattarsi con queste iniziative per riflettere. Ben vengano nelle Università. Io Falcone diceva che lotto contro la mafia riempie una vita intera. Uomini che hanno dato espio indelebile. Attivismo che si veda poco., si pensa che l’antimafia sia parlata ma non è così. Si è attrezzata nel consenso popolare, le persone prendono le distanze per combattere atteggiamento omertoso. E’ arrivato il momento di interrogarsi sulla credibilità. Non si può ricordare Falcone – ha  conlcuso – e giocare da prestigiatori sui tavoli della politica. Riscoprire l’etica della politica”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Chiaravalle, Piraina domani all’inaugurazione di “Artecontemporanea”

Matteo Brancati

Cambiamenti climatici, ondate di calore e alluvioni: sei città italiane a rischio

Mirko

“A microfono aperto…”, il bilancio di Bosco sulla protesta antiSalvini e l’attività antiAbramo

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content