Calabria7

Un calabrese ai vertici dell’Università Roma Tre

Sono 774 gli studenti dell’Università Roma Tre che lo scorso 14 e 15 Maggio hanno scelto Natale Letterio Tornatora come rappresentante nel nuovo Senato Accademico (Organo Politico centrale) dell’Università Roma Tre.

Natale, laureatosi in Economia Aziendale lo scorso Ottobre era già consigliere di dipartimento di Economia Aziendale, già membro della commissione didattica del corso di laurea Magistrale in Economia e Management, già membro della commissione paritetica del dipartimento di Aziendale, già rappresentante degli studenti nella Consulta regionale per il diritto allo studio nonché Presidente della commissione Mobilità e Trasporti di quest’ultima, adesso sarà uno dei soli 5 rappresentanti degli studenti nel Senato Accademico di Roma Tre.

Il neo eletto senatore, nel ringraziare tutti gli studenti che hanno deciso di votarlo, ci tiene a precisare che tale risultato non è strettamente personale, ma frutto del lavoro di tutti i singoli membri dell’associazione di cui fa parte, “Controvento ”, che lavorando notte e giorno con passione è stata capace in soli 4 anni di stravolgere gli equilibri della stessa Roma Tre. A tutti i membri, al presidente Marco Giamborino e al fondatore Nino Giamborino rivolge infatti un ringraziamento particolare.

Gli stessi 14 e 15 Maggio, nel Lazio, si è votato per il rinnovo del Consiglio D’amministrazione dell’ente Lazio Di.S.Co (l’organo amministrativo regionale più importante in tema di diritto allo studio).
NATALE era candidato anche in tale organo e a sceglierlo come rappresentante sono stati ben 4242 studenti di tutta la regione.

Numeri da capogiro per il 22 enne Gioiese originario di SCIDO, un piccolo comune nel cuore dell’Aspromonte che conta soli 893 abitanti.

Anche in questo caso, evita subito complimenti autoreferenziali e ci tiene a esprimere la sua gratitudine verso chi “è stato fondamentale per raggiungere questo importante risultato”.
Si riferisce ai membri di spicco delle associazioni che lo hanno sostenuto:
Fortunato Frisina, Erminio Vincenzo Talia, Luca Lucchetti, Giuseppe Savonarola Benincasa, Andrea Corvo, Francesco Scerbo, Fabrizio Cortese, Jacopo Colella, Salvatore Pisacane, Paolo Iervolino, che insieme ai già citati Marco e Nino lo hanno scelto come candidato per rappresentare gli studenti nell’ente più importante per il diritto allo studio, sostenendolo conseguendo numeri importanti presso le università Roma Tre, Sapienza, Tor Vergata , Luiss, Lumsa e Cassino.

Purtroppo però, risultando il secondo più votato della Regione Lazio, non rappresenterà gli studenti nel CDA dell’ente per sole 157 preferenze, in quanto tale organo prevede l’elezione di un solo rappresentante in tutto il territorio laziale.

E quando gli chiediamo se è dispiaciuto di non essere entrato in CDA afferma : “sono orgoglioso di un risultato che non avrei mai pensato di conseguire, non mi riferisco ai numeri raggiunti, ma all’essere stato scelto dalle più importanti associazioni del Lazio come candidato”, poi continua “aver conseguito il 42% dei consensi rispetto al 43% dei nostri sfidanti non è una sconfitta, sono dispiaciuto piuttosto che l’intera regione abbia un solo rappresentante in un organo così fondamentale”.
Nel chiudere i ringraziamenti non dimentica la sua famiglia “che con non pochi sacrifici gli ha permesso di lasciare casa per gli studi a soli 18 anni, consentendogli una formazione professionale e in questo anche politica di primo ordine.”

Natale come tantissimi altri ragazzi calabresi è il simbolo di ciò che la Calabria purtroppo sta perdendo.
L’auspicio della nostra redazione è che la Calabria riesca presto a far rientrare tutti questi giovani nella propria bellissima terra, offrendo loro ciò che cercano andando via così giovani.

Redazione Calabria 7

Articoli Correlati

Truffe, denunciano furto alla stazione con documenti falsi: arrestati

Matteo Brancati

“Porto Gioia Tauro tagliato fuori da Via della Seta”

manfredi

Locri, Naturium aderisce alla Summer School Plef

Mirko