Calabria7

Una vita per lo sport: addio a Piero Lo Guzzo

di Danilo Colacino – L’annus horribilis (anzi l’agosto nefasto) per il calcio dilettantistico calabrese non vuole saperne di fermarsi: dopo l’ex capo degli arbitri della regione Orlando Bombardieri, scompare anche lo storico presidente emerito dell’Sgs della Figc-Lnd Calabria, Piero Lo Guzzo. A breve un ricordo di questa eminente figura dello sport regionale e non solo.

Una vita dedicata alla famiglia, alla sua incrollabile Fede e allo Sport. All’anagrafe Pietro, ma per le migliaia di amici ed estimatori che aveva in Calabria e nel resto d’Italia: semplicemente Pierino. Una figura come poche, nel calcio e soprattutto nella vita. Un esempio, che ha svolto per vari decenni il ruolo di presidente del Settore Giovanile e Scolstico della Figc-Lnd con impareggiabile dedizione. Era famoso per una caratteristica, Lo Guzzo: non usufruiva di rimborsi. Mai. Impiegava invece le risorse a lui spettanti – in ragione dell’attività espletata – per il bene del “Comitato”. Investiva insomma fino all’ultimo centesimo disponibile per la crescita dei “suoi” ragazzi. Grande uomo di Fede, era anche diacono e aiutava spesso i sacerdoti a servire la Santa Messa. Senza dimenticare però quanto amasse la famiglia: la moglie e in particolare i figli, fra cui Carmelo. Sì proprio l’atleta divenuto nientemeno che arbitro internazionale di basket pur se nella città di Pisa in cui si trasferì, appena maggiorenne, per svolgere gli studi universitari come tanti giovani catanzaresi.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Riapre il campo scuola del Coni di Reggio

Andrea Marino

Serie B, a Cosenza è finita anche la fortuna: il commento (VIDEO)

Antonio Battaglia

Us Catanzaro, Casoli: “Vediamo cosa accadrà, ora i punti contano” (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content