Calabria7

Uomo travolto da un treno in Calabria, potrebbe essere l’ospite fuggito da una casa famiglia

Sarà necessario l’esame del dna per stabilire l’esatta identità dell’uomo ucciso nei giorni scorsi dal treno Frecciargento, Sibari – Bolzano, in transito tra le stazioni di Mongrassano e Torano Castello, in provincia di Cosenza. Sul suo corpo è stato effettuato un parziale riconoscimento che sembrerebbe rivelare come la salma appartenga a un 62enne di Acri: Salvatore Vocaturo.

Scomparso da una casa famiglia

Si tratta di un ospite della casa famiglia e casa di riposo di Bisignano che circa due settimane fa era fuggito dalla struttura per poi essere ritrovato solo dopo due giorni di ricerche vicino a un ex casello ferroviario. L’uomo infatti è nuovamente scomparso da Bisignano, gli operatori pare abbiano perso le sue tracce alle 4 del mattino del 3 ottobre, quando si sarebbe allontanato scavalcando il cancello, prima del drammatico incidente. Il cadavere ritrovato sotto al convoglio pare sia reso irriconoscibile dalle ferite riportate a seguito dell’impatto, il dna che ne verrà estrapolato sarà confrontato con quello dei familiari di Vocaturo. 

In foto il ritrovamento di Salvatore Vocaturo del 22 settembre

 

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content