Uomo travolto e ucciso da un treno, il corpo era straziato sotto le rotaie

Il dramma si è consumato poco dopo le 6.30 in un tratto della linea ferroviaria convenzionale nazionale
travolto dal treno

Una persona è stata travolta e uccisa da un treno domenica mattina prima dell’alba al confine tra il Milanese e Lodigiano. Il cadavere, recuperato dai Vigili del fuoco di Milano, era straziato e al momento non è stata possibile la sua identificazione. Lo riporta l’ANSA.

Il dramma si è consumato poco dopo le 6.30 in un tratto della linea ferroviaria convenzionale nazionale, in direzione di Milano, e ad investire l’uomo dovrebbe essere stato un treno Intercity Notte, l’Icn 758 Lecce (18:31) – Milano Centrale (7:05) che è fermo dalle ore 6:25 a Tavazzano (Lodi) non distante dalla stazione di San Zenone al Lambro (Milano) nei pressi della quale sarebbe avvenuto l’investimento. La dinamica dell’accaduto è ancora in corso di ricostruzione da parte della Polfer di Milano. Il 118, intervenuto sul posto, non ha potuto far altro che constatare la morte dell’investito.

Il dramma si è consumato poco dopo le 6.30 in un tratto della linea ferroviaria convenzionale nazionale, in direzione di Milano, e ad investire l’uomo dovrebbe essere stato un treno Intercity Notte, l’Icn 758 Lecce (18:31) – Milano Centrale (7:05) che è fermo dalle ore 6:25 a Tavazzano (Lodi) non distante dalla stazione di San Zenone al Lambro (Milano) nei pressi della quale sarebbe avvenuto l’investimento. La dinamica dell’accaduto è ancora in corso di ricostruzione da parte della Polfer di Milano. Il 118, intervenuto sul posto, non ha potuto far altro che constatare la morte dell’investito.

La linea convenzionale (non quella ad Alta Velocità) ha subito un’interruzione e alle 10 la circolazione permane rallentata tra Tavazzano (Lodi) e Melegnano (Milano), perché sono ancora in corso i rilievi dell’Autorità Giudiziaria. “I treni Intercity e Regionali – precisa Rfi -possono registrare un maggior tempo di percorrenza fino a 15 minuti”. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Le sue condizioni si sono rapidamente aggravate dopo le dimissioni ed è arrivato in ospedale in arresto cardiaco
Il ministro Valditara parla di decisione presa "sia per questioni didattiche sia perché spesso l'utilizzo improprio è elemento di tensione"
"Dateci la possibilità di riunirci con le nostre famiglie - dice il 41enne siriano - per aiutarci a superare questa sofferenza"
A salvare da donna è stato un vicino di casa che ha sentito le urla ed ha scavalcato il cancello riuscendo a far allontanare il cane
L'incarico al presidente del Consiglio regionale calabrese. Il suo omologo del Lazio, Antonello Aurigemma, è invece il nuovo presidente
Diversi gli episodi raccontati dai due ragazzi che descrivono il padre come una persona assente e distaccata, dai comportamenti minacciosi che degeneravano in vere e proprie aggressioni fisiche
La vicesindaco di Catanzaro: "Necessario l’ascolto e l’apporto di tutti, superando gli interessi di parte, per costruire un orizzonte comune”"
L'associazione "Basta Vittime sulla 106" ha invitato i cittadini a visionare il progetto e avanzare "osservazioni capaci di migliorare il progetto"
Il presidente Pennetti ha snocciolato i numeri ed evidenziato la presenza di soli 8 magistrati in servizio sui 12 previsti nella pianta organica
scolacium
"I Catarisano subordinati alle consorterie del Crotonese, ma su Borgia tutti gli appalti e i lavori erano cosa loro"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved