Usura in Calabria, aumentano le richieste di aiuto da parte di famiglie e imprese

Fondazione antiusura Zaccheo: "Su 85 prestiti effettuati abbiamo solo due sofferenze. Si tratta di gente che ha bisogno, ma che restituisce i soldi”
usura nel lametino

Sempre più persone si rivolgono alla Fondazione antiusura Zaccheo di Crotone per chiedere aiuto a causa delle condizioni economiche contingenti. E’ quanto emerso dal bilancio dell’attività della Fondazione presentato in occasione della firma della convenzione con la Bcc ‘Calabria ulteriore’. La Fondazione Zaccheo è stata voluta nel 1997 dal vescovo dell’epoca, monsignor Giuseppe Agostino, per affrontare concretamente il fenomeno dell’usura e prevenirla prestando garanzie economiche per permettere alle famiglie in difficoltà di ottenere prestiti dalle banche. “Una piccola luce nella nostra realtà” l’ha definita don Giovanni Barbara, neo-presidente della fondazione. A divulgare il lavoro della Fondazione è stato il vicepresidente Benedetto Proto che ha spiegato: “La Fondazione impiega fondi ministeriali per aiutare le persone a non rivolgersi agli usurai”.

Pratiche della Fondazione anitiusura Zaccheo

Dal 1997 al 2021 la Zaccheo ha istruito e deliberato 2.693 pratiche, poi presentate alle banche convenzionate, per l’importo complessivo di prestiti deliberati per euro 61 milioni di euro, e garanzie deliberate per euro 52,5 milioni. Le pratiche erogate dalle banche dall’inizio dell’attività fino al 31 dicembre 2021 sono state 2.107, per un ammontare complessivo di euro oltre 45 milioni di euro. Nel 2021 le pratiche deliberate sono state 54 per complessivi 3 milioni di richieste di prestiti di cui ne sono state erogati 2,5. “Per l’attività svolta – ha spiegato Proto – la Zaccheo è la seconda fondazione antiusura in Italia per risorse ministeriali ottenute, circa 12 milioni”. Sono invece 82 mila gli euro finora prestati attraverso il Fondo rotativo di solidarietà costituito nel 2018 dalle banche convenzionate (ci sono oltre la Bcc Calabria ulteriore anche Mediolanum, Bper, Bcc Mediocrati Calabria centro), da Fondazione Zaccheo e Caritas. Si tratta di una forma di microcredito che permette di ottenere somme modeste fino a 3.000 euro per affrontare improvvise emergenze da restituire in rate di massimo 50 euro.

“Si tratta di gente che ha bisogno ma che restituisce i soldi”

“Su 85 prestiti effettuati – ha specificato Proto – abbiamo solo due sofferenze. Si tratta di gente che ha bisogno ma che restituisce i soldi”. “Oggi rinnovare convenzione con la Bcc Calabria Ulteriore – ha detto il presidente della fondazione don Giovanni Barbara – è un passo che aiuta a guardare avanti ed essere forti nella missione che ci è stata affidata per dare speranza a famiglie per problemi debitori e non solo”. Sebastiano Barbanti, presidente della Bcc Calabria Ulteriore ha affermato: “Con la Fondazione Zaccheo la Bcc esprime tutto il suo dna che è quello di essere una banca di comunità. Abbiamo deciso di rifare la convenzione per supportare la fondazione Zaccheo ampliandone, però il campo di intervento. Oltre a togliere dalle mani dell’usura le persone puntiamo a fare educazione finanziaria partendo dai giovani perché avere persone non finanziariamente preparate significa avere persone che possono sbagliare investimento e finire nelle mani dei criminali”. La firma della convenzione, infatti, è servita anche a presentare la nuova edizione del progetto “Impara a gestire il tuo denaro” finanziato da fondi del Mef e promosso dalla Fondazione Zaccheo in collaborazione con il Movimento dei Focolari; il progetto coinvolge gli studenti del liceo Gravina di Crotone.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, oltre ai sanitari del 118 e ai carabinieri che hanno avviato i rilievi circa la dinamica del sinistro
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved